Fifa, arrestato a Parigi il vicepresidente Ahmad Ahmad per corruzione

Calcio

Il presidente della Confederazione africana inquisito per corruzione. Comunicato Fifa: "Siamo pienamente impegnati a sradicare tutte le forme di illecito, ma non siamo a conoscenza dei dettagli di questa vicenda". In serata, l'uomo è stato rilasciato dopo aver fornito le informazioni richieste

INFANTINO: "BOBAN AL MILAN? LO INCATENO ALLA TOUR EIFFEL"

Il vicepresidente della Fifa, nonché presidente della Caf (la Confederazione africana) Ahmad Ahmad è stato arrestato a Parigi, alla vigilia della Coppa del Mondo femminile. Secondo le informazioni, il dirigente sarebbe inquisito per corruzione "per accuse relative al suo mandato come presidente del Caf". "La Fifa non è a conoscenza dei dettagli relativi a questa indagine e pertanto non è in grado di esprimere alcun commento specifico", la nota della Federcalcio mondiale ricordando di essere "pienamente impegnata a sradicare tutte le forme di illecito". La Fifa ha lottato per uscire dalla crisi della corruzione esplosa con l'arresto di alcuni funzionari nel maggio 2015", si legge in una nota della Fifa che ricorda le parole, ieri, del riconfermato presidente Gianni Infantino che in assemblea ieri a Parigi ha detto che "non c'è più spazio per la corruzione nella Fifa".

In serata, dopo aver rilasciato le informazioni richieste, Ahmad Ahmad è stato rilasciato.

I più letti di calcio