Kaká fermato dall'arbitro: cartellino giallo e selfie. Il video

Calcio

L'ex giocatore di Milan e Real Madrid protagonista di un episodio insolito durante la partita di beneficenza tra Brasile e Israele Legends. Prima l'arbitro estrare il cartellino, poi chiede un selfie

Ha costruito la carriera con le sue giocate, impreziosendola con un comportamento sempre corretto e guidato dal fair play. Appesi gli scarpini al chiodo Ricardo Kaká continua a mettere in mostra i suoi colpi sui campi da gioco. L’ex calciatore di Milan e Real Madrid è stato protagonista insieme ad altri suoi connazionali nell’amichevole di beneficenza tra vecchie glorie tra Brasile e Israele. Una partita che ha visto protagonista tra gli altri anche Ronaldinho, Bebeto, Rivaldo e Roberto Carlos. Alla fine il risultato della partita è stato di 4 a 2 per la formazione verdeoro grazie ai gol di Bebeto, Ronaldinho, Kaka e Amoroso, mentre per la squadra israeliana hanno giocato Harazi e Katan

Un'ammonizione social

Poco dopo l’inizio del secondo tempo però l’arbitro ha fermato il gioco per ammonire Kaka. Una sanzione inspiegabile per molti, ma subito dopo aver tirato fuori il cartellino, l’arbitro ha messo le mani in tasca ed estratto il telefono. Un’ammonizione con il pretesto di fermare il gioco e farsi un selfie con Kaka. Un episodio che si è concluso tra grandi risate ed abbracci tra i presenti, per una conclusione insolita e mai vista sul campo.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche