European Premier League: la super lega piace a Fifa, ma Uefa dice no

dall'inghilterra

Valentina Fass

©Getty

Il calcio continua a cercare nuove soluzioni per intrattenere e alzare il livello. Questa volta la proposta di una super lega europea avrebbe l’appoggio della Fifa e un potenziale finanziamento di 5 miliardi di euro da parte di una delle banche finanziare più importanti del mondo.

European Premier League. Sarebbe questo il nome di una nuova competizione che potrebbe vedere la luce già nel 2022 secondo quanto anticipato da Sky Sports News in Inghilterra. Un torneo di primissima categoria con il meglio dei club di Inghilterra, Germania, Spagna e ovviamente anche Italia.

Di cosa si tratta?

La competizione coinvolgerebbe tra i 16 e i 18 club europei e il calendario sarebbe quello delle coppe europee per un totale di 30 partite. Sei sarebbero i club di Premier già inclusi – Liverpool, Manchester City, Manchester United, Arsenal, Chelsea e Tottenham – oltre a altri sei club europei: Real Madrid, Barcellona, Atletico Madrid, Juventus, PSG e Bayern Monaco. I soci fondatori non potrebbero venire retrocessi per 20 anni.

Chi è dietro questo progetto?

Sarebbe Florentino Perez, presidente del Real Madrid, insieme al gruppo di investimenti Key Capital Partners. JP Morgan, la banca finanziaria di Wall Street, sarebbe inoltre disposta a rendere disponibile un finanziamento da più di 5 miliardi di euro per creare la competizione. Questo debito verrebbe ripagato dalla vendita dei diritti televisivi.

Il ruolo della Fifa

Fifa al momento, tramite un suo portavoce, ha dichiarato di non voler commentare quanto riportato dalla stampa rimandando alle istituzioni competenti. Sarebbe però proprio l’organizzazione mondiale del calcio a dare il supporto a questa iniziativa. I club coinvolti nella European Premier League non prenderebbero parte alle altre competizioni europee creando di fatto un conflitto aperto con Uefa che invece per il futuro - di concerto con ECA - sta pensando a una super Champions League a partire dal 2024-2025 portando il numero di club partecipanti a 36. Non avrebbe invece al momento alcun impatto sui campionati nazionali. A quanto pare comunque i club coinvolti ne stanno discutendo da mesi e già alla fine di ottobre potrebbe essere annunciata. È l’inizio di una vicenda che certamente riserverà ancora sviluppi e sorprese.

La posizione dell’Uefa

“Il presidente Ceferin ha chiarito in numerose occasioni che l’Uefa si oppone fermamente a una super lega – ha detto un portavoce del massimo organismo calcistico europeo a Sky Sports News -. I principi di solidarietà, di promozioni, retrocessioni e leghe aperte non sono negoziabili. Questo è ciò che fa funzionare il calcio europeo e che rende la Champions League la migliore competizione al mondo. L’Uefa e i club sono impegnati a rafforzarla e non a distruggerla per creare una super lega di 10, 12 o anche 24 squadre che finirebbe inevitabilmente per diventare noiosa

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche