Belize, la nazionale di calcio assaltata ad Haiti da una banda armata: video

Calcio

Atterrata ad Haiti per una partita di qualificazione ai Mondiali 2022, la nazionale del Belize ha vissuto attimi di terrore a bordo del suo pullman, fermato da una banda armata mentre raggiungeva l'albergo. I poliziotti di scorta hanno dovuto negoziare con i malviventi: a riprendere la scena un giocatore dal bus con il suo cellulare

Non esattamente la migliore delle accoglienze, quella della nazionale di calcio del Belize arrivata ad Haiti per una partita valida per le qualificazioni ai Mondiali del 2022: il pullman che trasportava i giocatori dall’aeroporto all’albergo è stato fermato nei pressi di Port au Prince da un gruppo di ribelli armati e a volto coperto, che dopo aver sbarrato la strada al bus hanno fatto vivere momenti di panico ai giocatori del Belize.
 

Inutile la scorta di quattro poliziotti che accompagnava il bus: gli insorti armati di fucili e a bordo di motociclette non si sono lasciati intimorire, costringendo l’autista ad accostare, e i poliziotti, alla fine, hanno dovuto negoziare con loro affinché permettessero al pullman di raggiungere l’albergo. Al termine della lunga trattativa, la squadra è stata lasciata libera di proseguire, anche se ancora non è stato rivelato cosa sia stato concesso alla banda armata. Scene che stanno facendo il giro del mondo grazie al sangue freddo di uno dei giocatori a bordo, che ha ripreso tutto con il suo smartphone.
 

“Siamo scoraggiati da questa esperienza ma siamo grati che la squadra sia salva”, ha commentato in una nota la Federcalcio del Belize che ha anche contattato sia la FIFA che la Concacaf per chiedere di spostare i giocatori in un luogo più sicuro. La partita tra Haiti e Belize si giocherà giovedì 25 marzo a Port-au-Prince, la capitale di Haiti.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche