Superlega, i procuratori: "Bisogna cambiare ma si ascoltino i giocatori"

SUPERLEGA

Il movimento internazionale di procuratori e calciatori "The Football Forum" guidato da Mino Raiola ha espresso la propria idea sulla nuova competizione europea lanciata da dodici squadre tra cui Milan, Inter e Juventus: "I giocatori non hanno preso parte ad alcun colloquio ma vengono utilizzati in questa discussione. Il sistema attuale non è sostenibile ma in un modo che abbia senso per tutti i membri del mondo del calcio"

SUPERLEGA, TUTTE LE NOTIZIE LIVE

Nel dibattito sulla nuova Superlega arriva anche la voce del "The Football Forum", movimento internazionale di procuratori e giocatori guidata dal presidente Mino Raiola e che vede all’interno del proprio board anche il vice presidente Jorge Mendes. "I giocatori – si esprimono così sul loro sito ufficiale – non hanno preso parte ad alcun colloquio, non hanno avuto voce in capitolo negli eventi di questa settimana e tuttavia vengono utilizzati in questa discussione, ma è indubbio ciò che diciamo da anni: il sistema attuale non è sostenibile, è tempo di cambiare in un modo che abbia senso per tutti i membri del mondo del calcio".

"Saremo con i giocatori in qualsiasi sistema"

 

"Combatteremo - aggiungono - per i diritti dei giocatori in qualsiasi sistema, assicurandoci che le voci dei giocatori siano ascoltate e le opinioni prese in considerazione. I giocatori, dopo tutto, sono la parte più importante del gioco". Nato nel 2019, il Tff è impegnato per "un sistema calcistico più trasparente, democratico e moderno che riteniamo sia nel migliore interesse dei giocatori, dei tifosi e del gioco in generale".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport