Esame Suarez, i video della prova di italiano sostenuta a Perugia

il caso

Corriere.it e Repubblica.it sono stati i primi siti a pubblicare i video dell'esame di italiano di Luis Suarez sostenuto il 17 settembre 2020 all'Università per Stranieri di Perugia. Cercava di ottenere la cittadinanza per essere tesserato dalla Juventus. Il caso è al centro di un'indagine della Procura di Perugia che fece installare una telecamera nascosta nella stanza

L’esame che Luis Suarez sostenne il 17 settembre 2020 all’Università per gli Stranieri di Perugia è stato ripreso da una telecamera nascosta. Secondo quanto riporta Repubblica.it i finanzieri avrebbero nascosto la telecamera in una plafoniera per ottenere la prova che il giocatore ha sostenuto l’esame conoscendo in anticipo le domande.

 

Suarez è vestito con una maglietta bianca, jeans corti e scarpe sportive. "Ciao, tutto bene?" dice rivolgendosi ai docenti. "Tutto bene", la risposta. Si siede, compila dei moduli e inizia l’esame. "Possiamo cominciare" e gli chiedono di parlare un po’ di sé.

Suarez: Io mi chiamo Luis, sono nato in Salto, Uruguay. Quando avevo sette anni, poi Montevideo da Uruguay. Sono sposato con mia moglie da 10 anni. Ho 3 figli, una bambina di 10 anni, si chiama Delfina.

 

Esaminatore: 10?

 

Suarez: Un bambino Benjamin, ha 7 anni, quello piccolo avere 2 anni.

 

Esaminatore: Come si chiama l’ultimo?

 

Suarez: Ah, Lautaro.

 

Suarez: Sì, 3 figli, io avevo in Barcelon… Barcellona, Spagna, 6 anni Io sono a calciatore professionista…

 

Esaminatore 2: Ne abbiamo sentito parlare (ridono)

 

Suarez: A 15 anni cominciare a…

 

Esaminatore 2: A giocare…

 

Suarez: A giocare. Calcio. Nazionale Uruguay, poi all’Ajax, Olanda, poi… al Liverpool, in Englaterra

 

Esaminatore: Da quanti anni giochi al Barcellona?

 

Suarez: 6 anni.

 

Esaminatore: 6 anni. E nel tempo libero che cosa ti piace fare?

 

Suarez: Mi piace tanto stare con la mia famiglia, nel tempo libero gioco alla PlayStation, con i miei figli. Dopo mi piace molto bere il mate, in Uruguay…

 

Esaminatore: In Uruguay

 

Suarez: Fare barbecue, con miei amici. Con mia famiglia.

Gli esaminatori passano allora a un nuovo momento dell'esame: mostrano a Suarez delle immagini che l'uruguaiano deve descrivere: "Qui ha 4 immagini, ne può scegliere 2, quelle che vuole. Se ce le può descrivere, per favore".

 

Suarez: Questa. Ci sono 2 persone. In questa immagine ci sono 2 persone, una mamma e un bambino. Mamma aiuta a… poi aiuta…

 

Esaminatore: A fare i compiti

 

Suarez: A fare i compiti. E… bambino, una penna sul quaderno a fare… La mamma indossa una maglietta rossa. Bambini indossano camicia celeste. La mamma porta gli occhiali.

 

Esaminatore: Va bene. Benissimo. Un’altra immagine

 

Suarez: Ci sono 4 persone. Papà, mamma e bambino e bambine, a fare cibo.

 

Esaminatore: Sì

 

Suarez: Il supermercato, la spesa…

 

Esaminatore 2: La spesa… sì sì

 

Suarez: A mangiare. Il bambino porta cocumella…

 

Esaminatore 2: Cocomeri (ride)

 

Suarez: Sì sì. Peperoni e...

 

Esaminatore: Quindi frutta e verdura…

 

Suarez: Frutta e verdura. Poi carrello. Molto... molto felice i bambini.

Gli esaminatori si spostano dunque sul tema della famiglia: "Visto che queste immagini che abbiamo appena visto parlano tutte della famiglia, confrontiamo i due paesi, Italia e Uruguay. Che differenze ci sono?"

 

Suarez: In Uruguay la famiglia è molto numerosa. Per esempio, mia famiglia molto numerosa, cinquo hermano… cinque fratelli, 2 sorelle. Mia moglie, altra molto numerosa famiglia. 3 fratelli. Anche in Uruguay è normale molto numerosa famiglia. In Italia… in Uruguay piace molto… fare tutto insieme… non molta differenza.

 

Esaminatore 2: In Italia di solito le coppie hanno solo un figlio ormai, la maggior parte

 

Suarez: No, no, in Uruguay no...

Esaminatore: Ecco lei mi diceva che anche in Uruguay le famiglie amano fare tutto insieme, per cui un po’ parliamo dei rapporti tra moglie e marito all’interno della famiglia. Per lo Stato italiano è importante l’uguaglianza di marito e moglie, anche davanti alla legge. Secondo lei che significa uguaglianza di marito e moglie?

 

Suarez: La moglie e il marito devono fare tutto insieme, dipende dalla legge fare o non fare una cosa, tutti insieme. E mia famiglia, discutiamo con mia moglie può fare qualcosa, è normale.

 

Esaminatore 2: Discutere è normale. Però i doveri, diciamo, nella famiglia sono gli stessi dell’uomo e della donna.

 

Suarez: Sì sì sì, uguali

 

Esaminatore: Diritti e doveri però… (ridono), quindi anche lei fa la spesa qualche volta?

 

Suarez: No, no (ridono)

 

Esaminatore: L’unica cosa… cucinare? Anche lei?

 

Suarez: Sì sì… Mi piace molto.

Esaminatore: Va bene. Andiamo verso la parte finale dell’esame che è un dialogo tra noi due. Dobbiamo far finta di essere amici, quindi ci diamo del tu. Io mi chiamo Lorenzo, quindi Lorenzo e Luis. Tu Luis ti sei trasferito da poco in una nuova città, facciamo Perugia. Siamo vicini di casa. E io le chiedo come si trova. Lei mi dice di essere contento della sua vita a Parugia, ma anche un po' preoccupato perché ha tante cose da fare e non ha molto tempo per la sua famiglia e per i suoi figli. Allora lei mi chiede un consiglio su cosa fare o dove poter andare la domenica, o quando è libero, insieme alla sua famiglia. Allora, ciao Luis come stai? Come va?

 

Suarez: Ciao Lorenzo, tutto bene e tu?

 

Esaminatore: Io tutto a posto, grazie. Senti, ormai è un po’ che vivi qui in Italia, come ti trovi e come stai qui a Perugia?

 

Suarez: Bene molto contento. Famiglia molto felice, bambino scuola, ma poco preoccupato.

 

Esaminatore: Preoccupato, perché?

 

Suarez: Porqué non ho molto tempo qua a stare in famiglia, giocare alla PlayStation, i figli, fare una cosa con mia moglie. Torno, torno il pomeriggio, alle 3, sono un po’ preoccupato

 

Esaminatore: Quindi hai troppi impegni, torni stanco dal lavoro… forse dovresti andare a vedere qualche posto bello con la tua famiglia, passare… una gita, una gita.

 

Suarez: Va bene, buona idea, io parlare con mia moglie… preguntare

 

Esaminatore: Sì, chiedere.

 

Suarez: Chiedere a lui qualche…

 

Esaminatore: Qualche posto?

 

Suarez: Sì.

 

Esaminatore: Allora, guarda, vicino Perugia, una città molto famosa, non troppo grande, è Assisi, Assisi, famosa per San Francesco, per la cattedrale di Assisi, potresti passare una giornata o domenica ad Assisi.

 

Suarez: Buona idea, parlare con mia moglie e domenica facciamo.

 

Esaminatore: Questa gita.

 

Suarez: Questa gita.

L'esame sta finendo. Gli esaminatori chiedono a Suarez se frequenterà delle lezioni di italiano.

 

Suarez: Sì sì sì

 

Esaminatore: Anche per capre meglio i compagni

 

Suarez: Allora in Barcellona era un giocatore... o un calciatore?

 

Esaminatore: è uguale

 

Suarez: Parlava in italiano, giocava nella Juventus. È Pjanic. Mi parlava in italiano (VIDEO)

 

Esaminatore: Ha già iniziato allora. Prima Pjanic giocava nella mia squadra, io sono della Roma. Tra due settimane c'è subito Juve-Roma (ridono).

 

Termina così l'esame, mentre vengono chiesti un paio di autografi a Suarez.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche