12 dicembre 2017

Argentina, Milito torna al Racing: sarà manager. Matias Almeyda nuovo allenatore?

print-icon

Diego Milito è pronto a tornare al Racing de Avellaneda, il club della sua vita. Inizio e fine della sua carriera. Il presidente gli proporrà un incarico dirigenziale. Il primo compito è indivudare il prossimo allenatore, fari puntati su Matias Almeyda, vecchia conoscenza del calcio italiano

TUTTO SU DIEGO MILITO

All’Inter resterà sempre l’idolo del Triplete. Diego Milito, che quell’anno fu praticamente perfetto, come il numero 3 dei trofei in bacheca a maggio 2010. Tre come le finali decise (Champions, Coppa Italia e l’ultima di campionato). 30 i gol totali. Un idolo come pochi, ma non solo in casa nerazzurra. Se c’è un luogo dove El Principe è su un piedistallo ancora più alto, quello è Avellaneda, in Argentina. Gli scarpini al chiodo Milito li ha appesi un anno fa, giocando e segnando anche nella sua ultima partita. Ora è pronto a tornare nel club della sua vita, il Racing, con un incarico dirigenziale. Victor Blanco è stato rieletto presidente domenica scorsa, col 62% dei voti. Secondo il Clarin sua l’idea di richiamare Milito in società, oggi la riunione tecnica per offrirgli l’incarico e - qualora arrivasse il sì - il primo compito dell’ex bomber sarà di cercare il nome del sostituto di Diego Cocca, l’ormai ex allenatore.

A 1 año de este momento inolvidable! Simplemente GRACIAS!#RacingClub#despedida

Un post condiviso da Diego Milito (@diegomilito) in data:

Milito potrebbe essere così a capo di quella che chiamano segreteria tecnica, un ruolo da direttore sportivo insomma, con pieni poteri. E per la panchina sembra avere le idee chiare - come scrive il Clarin in Argentina - con in mente già il nome del sostituto. Qualcuno di giovane, quasi suo coetaneo, e che abbia idee moderne di calcio. L’identikit è quello di Matias Almeyda, ex Lazio e Inter che la carriera da allenatore l’ha iniziata proprio al Racing come assistente. Manca solo la risposta e l’incarico ufficiale. Per Milito è l’ennesimo onore del club e della città, reciproco. Lui con la sua fondazione ha vari progetti, uno di questi è la costruzione di un piccolo stadio per allenare le divisioni inferiori. La città di Avellaneda, invece, nel luglio 2016 gli ha dedicato addirittura un via.
 

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Costacurta: "Ct? Non sottovaluterei Di Biagio"

Argentina, lo stadio è al buio: il video

Stangata Nasri, in arrivo la squalifica per doping

Sei Nazioni: tris dell'Irlanda, impresa Scozia

Skriniar-Ranocchia: Inter-Benevento 2-0

Juventus-Atalanta: tutte le quote

Donadoni: "Bella vittoria, non siamo sazi"

Ballardini: "Questo ko deve essere salutare"

Pari Bayern con l'Hertha: i risultati di Bundes

Maran: "Birsa e Giaccherini non convocati"

D'Angelo: "Nel secondo tempo ci siamo ripresi"

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI