user
23 luglio 2018

Caos Özil, "Giocato da schifo per anni", l'attacco di Hoeness. "Decisione va rispettata", commenta la Merkel

print-icon
hoe

Uli Hoeness e Mesut Ozil (getty)

Il presidente del Bayern duro nei confronti di Özil, che ha annunciato l'addio alla nazionale dopo il caso-Erdogan: "Per anni ha giocato da schifo, vuole nascondere dietro questo fatto il suo rendimento pietoso". Interviene anche il cancelliere tedesco: "Ora ha preso una decisione e va rispettata"

deve essere rispettata".CASO-ERDOGAN, ÖZIL LASCIA LA NAZIONALE TEDESCA

ÖZIL E LA FOTO CON ERDOGAN: "RISPETTO LE MIE ORIGINI"

Germania, è caos. Dopo lo choc successivo alla precoce eliminazione dal Mondiale di Russia, ora a tenere banco è la situazione che si è generata intorno alla figura di Mesut Özil, che nel weekend ha reso nota la sua volontà di non giocare più per la nazionale. Una presa di posizione che il fantasista dell’Arsenal ha motivato lamentandosi dell’atteggiamento razzista di molti dei tifosi tedeschi, che lo hanno attaccato dopo la foto postata nel mese di giugno insieme al presidente turco Erdogan. “Dopo una lunga riflessione sui recenti eventi e con grande rammarico, annuncio che non giocherò più per la nazionale tedesca finché avvertirò questo senso di razzismo e questa mancanza di rispetto”, ha spiegato Özil.

Hoeness: "Ha passato anni giocando da schifo, ora si nasconde"

Chi non ha preso bene la decisione di Özil è stato Uli Hoeness, presidente del Bayern Monaco, che ha aspramente criticato il giocatore sulle pagine della Bild: “Sono contento che il fantasma se ne sia andato - ha detto parlando del talento dell’Arsenal - Ha passato anni giocando da schifo. L’ultima partita da grande giocatore in nazionale l’ha fatta prima del 2014, vuole nascondere il suo rendimento pietoso dietro quello che si è scatenato dopo la foto con Erdogan”. E ancora: “Ogni volta che abbiamo giocato contro l’Arsenal cercavamo lui, sapevamo che era il punto debole della squadra. Brilla solo quando gioca contro San Marino… Ha 35 milioni di ‘followers’ che nel mondo reale non esistono: pensano che sia straordinario solo perchè gioca un passaggio filtrante”.

Merkel: "Rispetto la decisione di Ozil"

Il cancelliere tedesco "rispetta" la decisione di Mesut Ozil di chiudere con la nazionale di calcio della Germania, lo ha detto il portavoce della Merkel commentando la decisione del centrocampista che ha denunciato critiche razziste nei suoi confronti. "Il cancelliere apprezza molto Mesut Ozil, è un calciatore che ha contribuito molto alla squadra nazionale", ha detto Ulrike Demmer, aggiungendo che "ora ha preso una decisione che deve essere rispettata".

Premier League: tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi