Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
08 agosto 2009

Rocchi: "Fortunati? No, siamo stati più bravi"

print-icon
sup

Tommaso Rocchi, autore del secondo gol della Lazio nella vittoria della Supercoppa contro l'Inter

Il capitano biancoceleste risponde a Mourinho che ha criticato l'atteggiamento difensivista della Lazio: "Chi vince ha sempre ragione". La gioia di Lotito: "Successo strameritato". Tifosi in corteo davanti Palazzo Chigi: "Gabriele Sandri uno di noi!"

COMMENTA NEL FORUM DELLA LAZIO

"Chi vince ha sempre ragione. Se abbiamo vinto noi, vuol dire che siamo stati più bravi". Tommaso Rocchi rivendica la legittimità del successo che la Lazio ha ottenuto per 2-1 contro l'Inter aggiudicandosi la Supercoppa. Il tecnico nerazzurro, José Mourinho, ha evidenziato la fortuna che ha assistito i biancocelesti. "L'Inter ha enorme qualità, ha giocatori che sanno gestire il pallone. Il nostro obiettivo era vincere la partita, dovevamo difenderci e ripartire in contropiede. Sulla carta i nerazzurri sono superiori a noi: per vincere dovevamo comportarci come una squadra, non conta solo il gioco", dice Rocchi.

"Serviva una Lazio compatta, volevamo interpretare così la partita e ci siamo riusciti. Abbiamo sfruttato le opportunità. Abbiamo sbloccato il risultato e, quando l'Inter si è scoperta, abbiamo colpito di nuovo", aggiunge l'attaccante. La Lazio, nella ripresa, ha segnato i due gol in 3 minuti. La seconda rete è stata firmata proprio da Rocchi con un dosato pallonetto. "Siamo stati  bravi, ho fatto un bel gol. Mauri è stato bravo a vedere il mio movimento, sono stato bravo a stoppare di petto e a calciare subito", dice ancora. Menzione speciale per il portiere Fernando Muslera, protagonista di almeno 4 parate determinanti: "E' stato grande".

Il presidente della Lazio Claudio Lotito esprime la sua soddisfazione dopo il successo in Supercoppa. Si tratta del secondo trofeo da quando è alla guida della società. "Stramerita vittoria - spiega - ottenuta da una squadra coesa, responsabile e che sapeva di portare il simbolo di Roma. E' stata una settimana piena di impegni, dove abbiamo promosso il made in Italy. Oggi è stata una partita combattuta all'insegna dei valori dello sport".

Un corteo di circa trecento tifosi della Lazio, al termine del match, ha festeggiato la vittoria in Supercoppa, camminando lungo via del Corso, a Roma. Davanti a Palazzo Chigi i tifosi hanno gridato: "Gabriele (Sandri ndr) è uno di noi".