Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
20 novembre 2009

Genoa, Amelia torna a Livorno da ''ex'': attenti a Lucarelli

print-icon
ame

Amelia ha fatto visita al Museo del Genoa, curato dalla Fondazione Genoa: "Mi farebbe piacere se un giorno si potesse trovare qualcosa di me qui al Museo''

Durante una visita al Museo della Storia del Genoa il portiere rossoblù, reduce da un infortunio, ha parlato della sfida di domenica: ''Sarà una partita difficile, ho sentito Lucarelli in settimana e mi ha detto che vuole fare bene''. I GOL DEL GENOA

I CIMELI ESPOSTI AL MUSEO DEL GENOA: GUARDA LE FOTO 

GUARDA TUTTI I GOL DEL GENOA


"Tavano non ci sarà ma Lucarelli sì. Anche se ora non sta segnando molto è un attaccante completo difficile da fermare, dovremo stare attenti. E poi in settimana l'ho sentito e vuole fare bene". Così il portiere del Genoa Marco Amelia presenta la gara contro il ''suo'' Livorno che per i rossoblù è una importante occasione per cercare altri punti in trasferta. Reduce da un infortunio che gli ha fatto saltare due gare di campionato e una di Europa League, Amelia ha parlato della sfida durante una visita al Museo della Storia del Genoa, curato dalla Fondazione Genoa, tra i cimeli delle antiche imprese del Grifone. "Mi farebbe piacere se un giorno si potesse trovare qualcosa di me qui al Museo - ha detto il portiere -. Devo dire che mi rende orgoglioso giocare in una squadra che ha fatto la storia del calcio".

"Con il Livorno sarà una partita difficile, speriamo di venire via con una bella prestazione e con una vittoria - ha detto il portiere -. Sarebbe importante per il futuro. Di certo ora dobbiamo pensare solo al Livorno, ci sarà tempo poi per pensare al derby, perché queste sono quelle partite che possono fare la differenza in classifica". Non sarà una gara qualsiasi per l'estremo difensore rossoblù che per la prima volta affronterà la squadra in cui ha giocato per sette anni: "tornare a Livorno da avversario è una sensazione particolare alla quale ora non voglio ancora pensare". Prima di lasciare il Museo la firma di rito nel libro delle presenze, con un pensiero particolare: "Un giorno spero di esserci anch'io, con stima Marco Amelia".

Intanto a Pegli si sorride perché Ivan Juric ha sostenuto le prime partitelle ed anche se non sarà disponibile per la trasferta in Toscana il recupero appare ormai prossimo. Sono rientrati invece in gruppo sia Moretti, che ha risolto l'attacco febbrile di ieri, sia Esposito. L'altro difensore, Sokratis Papastathopulos ha lavorato in palestra e rientrerà per il derby, mentre è tornato al Centro Signorini Fatic, ultimo dei nazionali.

Il Museo del Genoa è aperto mercoledì e giovedì dalle 13.00 alle 19.00, il sabato dalle 10.00 alle 19.00 e la domenica dalle 10.00 alle 14.00 (lunedì, martedì e venerdì chiuso). Il biglietto normale è in vendita a 7 euro, quello ridotto (under 12, over 65, gruppi e disabili) a 4,5 euro, mentre il miniabonamento da 15 euro darà diritto a 3 ingressi. E per chi volesse inserire il Museo rossoblù in un sopralluogo più ampio delle attrazioni cittadine, l’accordo realizzato con Costa Edutainment dà la possibilità di acquistare uno speciale biglietto d’ingresso per l’esposizione che darà diritto anche all’accesso all’Acquario e al Galata Museo del Mare.


COMMENTA NEL FORUM DEL GENOA


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT