Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
21 novembre 2009

Ranieri: ''La Roma sta bene e Totti è recuperato''

print-icon
spo

Claudio Ranieri potrà di nuovo contare sulla classe di Francesco Totti

Alla vigilia della sfida col Bari il tecnico giallorosso si dice felice per la condizione della sua squadra: ''Ora ci mancano solo i risultati. Abbiamo anche recuperato parzialmente Totti anche se non ha ancora i 90 minuti nelle gambe". I GOL DELLA ROMA

GUARDA TUTTI I GOL DELLA ROMA

GUARDA I GOL DI INTER-ROMA

COMMENTA NEL FORUM DELLA ROMA

"La Roma sta bene. Quando farà i risultati, starà benissimo". Claudio Ranieri guarda con fiducia  all'ultimo mese del 2009. La sua Roma domani ospita il Bari, rivelazione della prima fase della stagione. "La squadra ha lavorato molto bene in questi 15 giorni. Sono state due settimane ottime, ci siamo preparati a questo finale d'anno. Abbiamo recuperato parzialmente Totti, De Rossi ha superato i suoi problemi", dice l'allenatore giallorosso prima di soffermarsi in particolare sulle  condizioni del numero 10, reduce dall'intervento al menisco. "Totti ha smaltito completamente l'infortunio, ha lavorato con noi una  settimana. Dal punto di vista fisico non può avere nelle gambe 90 minuti, altrimenti sarebbe un mostro", dice Ranieri.

Tra i giocatori disponibili torna il portiere Doni. L'estremo difensore brasiliano è in ballottaggio con il connazionale Julio Sergio. "Doni è convocato, quindi ha le stesse possibilità di giocare di Julio Sergio". Le gerarchie possono cambiare? "Certo", dice Ranieri. E' out, invece, Juan. "Quando Juan forza in allenamento, il muscolo ne risente. Noi puntiamo a recuperarlo anche per le settimane in cui giochiamo 3 partite", dice il tecnico riferendosi al difensore verdeoro. "Fino a quando lui avverte un  sovraccarico al muscolo, dobbiamo usare cautela. La partita comporta uno sforzo supremo, è un'altra cosa rispetto all'allenamento. Juan è un professionista serio, non ci sta a giocare per soli 10 minuti", aggiunge.

L'allenatore non si sbilancia sull'assetto offensivo. Nel reparto avanzato ad ogni modo i giallorossi possono contare su "giocatori complementari", dice Ranieri rispondendo in particolare alle domande sulla coesistenza tra Jeremy Menez e Mirko Vucinic. "In questo momento mi sta a cuore evitare che la difesa subisca gol, bisogna salvaguardare gli equilibri", dice. "Domani affrontiamo la squadra che sta offrendo il miglior calcio d'Italia: sarà una gara difficile, dovremo fornire un'ottima prestazione con un avversario frizzante che sta vivendo un periodo bellissimo. Noi abbiamo recuperato l'autostima, ora dobbiamo trovare i risultati. Sappiamo che domani sarà un match difficile, ma sono convinto che con l'aiuto del nostro pubblico potremo far bene", aggiunge.

"Il presidente ci ha caricato in vista di un mese importante", dice ancora. "La società cercherà di fare il massimo per la Roma. Non vi dico altro, così potete spaziare con fantasia...", aggiunge  dribblando le domande relative alle vicende societarie. "Noi pensiamo ad allenarci e a giocare. Le voci possono diventare un alibi per la squadra? Mai".

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT