Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
24 novembre 2009

Malesani si presenta a Siena: "Nulla è compromesso"

print-icon
mal

Alberto Malesani vuole la salvezza alla guida della sua nuova squadra, il Siena (Foto AP)

Il neo allenatore dei toscani crede nella salvezza e per questo sprona i suoi giocatori: "A loro dirò di resettare tutto e ricominciare dall'inizio. La storia è piena di squadre che si sono salvate dopo un periodo di crisi". I GOL DEL SIENA SU SKY.it

GUARDA GLI HIGHLIGHTS DELLA SERIE A

COMMENTA NEL FORUM DEL SIENA

"C'è poco tempo e spazio per le parole. L'importante è il lavoro e cercare di raddrizzare questa situazione". Sono le prime parole di Alberto Malesani da allenatore del Siena. Nel giorno della sua presentazione, il neo tecnico del club toscano chiede alla città e ai tifosi una "tregua". La sua missione, la salvezza, sembra quasi impossibile.

Il Siena è fanalino di coda del campionato e in 13 partite ha conquistato il misero bottino di 6 punti. Malesani non si fa impressionare: "Sono abituato a climi ben più roventi di questo ed è anche il bello del calcio", dice in conferenza stampa. "Siamo animali da guerra e ci viviamo dentro, queste cose anzi ti danno stimoli maggiori. Ma posso dire che creare un clima di questo tipo non è mai costruttivo. Conosco Siena, è un ambiente che è sempre stato abbastanza calmo, credo che sia arrivato il momento di mettersi alle spalle polemiche e pregiudizi e guardare avanti", è il pensiero di Malesani.

"Ai ragazzi - prosegue - dirò la stessa cosa: resettare tutto e cominciare in un clima sereno. La storia dice che molte altre squadre si sono trovate in una situazione come la nostra e si sono salvate, non c'è niente di compromesso". A chi gli chiede se a gennaio arriveranno rinforzi, Malesani risponde prendendo tempo: "Prima di parlare di rinforzi devo conoscere bene la rosa, ma credo che la società sia disponibile a questo".

L'ultimo pensiero del neo allenatore del Siena è per il suo predecessore Marco Baroni, tornato ad occuparsi della Primavera: "E'  un grande amico, ho avuto la fortuna di svezzarlo e sicuramente avrà un grande futuro, mi darà una grossa mano. Lui ora lavora con la Primavera, ma è un grande uomo e diventerà un grande allenatore", conclude Malesani.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT