Pallone d'Oro, Cristiano Ronaldo non c'è e Van Dijk lo punge: "Perché, era un rivale?"

Calcio

Il difensore del Liverpool ha lanciato una stoccata al campione portoghese, che ha deciso di disertare la cerimonia di premiazione del Pallone d'Oro: "Così ho più possibilità? Perchè, CR7 era un rivale?". Mendes difende il suo assistito: "Resta il migliore di sempre"

In campo sono stati protagonisti di tanti duelli, sia nelle squadre di club che in Nazionale e nell'ultima stagione Virgil Van Dijk e Cristiano Ronaldo sono stati a lungo considerati tra i giocatori più accreditati per vincere il Pallone d'Oro. Il campione portoghese, però, ha deciso di disertare la cerimonia di premiazione in programma a Parigi e sull'assenza dell'attaccante della Juventus si è espresso anche il difensore olandese, insuperabile nella cavalcata europea che ha permesso al Liverpool di Klopp di trionfare nell'ultima edizione della Champions League. Van Dijk, infatti, ha stuzzicato ironicamente CR7: "Ronaldo non è venuto, hai più possibilità di vincere?", hanno chiesto i cronisti presenti all'evento. E il difensore ha lanciato una stoccata: "Perché, era un rivale per la vittoria?".

La difesa di Mendes

In difesa di Cristiano Ronaldo è intervenuto il suo agente Jorge Mendes, che direttamente dal Gran Galà del Calcio AIC - evento a cui l'attaccante della Juve parteciperà - ha parlato della scelta del suo assistito di non recarsi a Parigi per la premiazione del Pallone d'Oro: "Non è andato a Parigi? Cristiano resta il miglior giocatore di sempre". 

I più letti di calcio