Coronavirus, viola la quarantena: fermato due volte in 24 ore Alexander Caniggia

Calcio

Il figlio di Claudio, 27 anni, è stato fermato due volte in meno di 24 ore per aver violato la quarantena imposta dal governo argentino. Era insieme alla fidanzata

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Alexander Caniggia, uno dei figli dell'ex nazionale argentino Claudio (ex Verona, Atalanta e Roma), è stato fermato dalla polizia per aver violato per la seconda volta in meno di 24 ore la quarantena imposta dal governo per limitare la diffusione del coronavirus. Lo riportano i quotidiani sportivi argentini Olé e Clarin secondo i quali, il 27enne sarebbe stato fermato nella notte tra giovedì e venerdì scorso, con la sua fidanzata, Macarena Herrera, sull'autostrada che collega Buenos Aires e La Plata, dopo che il giorno prima era stato già trattenuto dalle forze dell'ordine perché sprovvisto di un valido motivo per non essere nella propria abitazione. Per altro, pochi giorni prima, Caniggia jr aveva generato molte interazioni sui social con una breve poesia in rima sul tema del coronavirus (accompagnata da una sua foto a torso nudo), non senza polemiche: "È perfetta la mia fisionomia | tanto perfetta come la mia economia. | Ti abbaglio con la mia anatomia | sono una stella, lo dice l'astronomia. | Ti lascio il virus | che la corona è mia".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche