Corea del Sud, da Lega Calcio via libera per amichevoli a porte chiuse

Calcio

Nel paese asiatico lo sport comincia a tornare ad alcune parvenze di normalità: da oggi, infatti, alle squadre professionistiche sarà concessa la possibilità di organizzare amichevoli a porte chiuse, in attesa di conoscere la data per la ripresa del campionato, non ancora ufficializzata. A breve anche il baseball comincerà a riprendere la propria attività

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Mentre crollano i casi di contagio da coronavirus in Corea del Sud, nel Paese ripartono da oggi le partite amichevoli di calcio a porte chiuse. I club professionisti sudcoreani potranno disputare gli incontri, secondo quanto annunciato dalla Lega Calcio coreana, che però non ha ancora fissato una data per l'inizio della stagione. Le amichevoli saranno contrassegnate, oltre che dall'assenza del pubblico, anche da un accesso limitato ai media. L'avvio del campionato di massima divisone era fissato per il 29 febbraio scorso, ma è stato rinviato a causa dell'epidemia di coronavirus che proprio in quei giorni ha registrato il picco di contagi in Corea del Sud.

Non solo calcio, in Corea del Sud riparte anche il baseball 

Il calcio non è l'unico sport a ripartire in maniera soft: dal 5 maggio riprenderanno, sempre a porte chiuse, anche gli incontri di baseball, molto popolare nel Paese asiatico, con l'inizio della stagione ufficiale: l'avvio del torneo era in programma il 28 marzo, ma è stato anch'esso rinviato a causa dell'epidemia. Secondo gli ultimi dati del Korea Centers for Disease Control and Prevention, nella giornata di ieri si sono registrati solo nove casi di contagio nel Paese, cinque dei quali provenienti dall'estero e in ulteriore discesa dai 13 registrati ieri. In totale, sono 10.683 i casi accertati di Covid-19 in Corea del Sud, tra cui 237 morti.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche