L'attaccante Santiago Garcia del Godoy Cruz (Argentina) trovato morto: ipotesi suicidio

Calcio
©Getty
Godoy Cruz Santiago Garcia Getty

Santiago Garcia è stato trovato senza vita nella sua abitazione di Mendoza, i media locali riportano anche di un’arma da fuoco ritrovata accanto al corpo. Soffriva da tempo di depressione

Un grave lutto ha sconvolto il calcio argentino: Santiago Garcia, attaccante del Godoy Cruz, è stato ritrovato senza vita all'interno della sua abitazione a Mendoza. Le autorità non hanno ancora comunicato le cause della morte, ma l'ipotesi più accreditata è quella di suicidio. Accanto al corpo è stata anche ritrovata un'arma da fuoco, come ha riportato il Clarin. Il suo decesso è stato scoperto grazie alle segnalazioni dei familiari, che si sono preoccupati dopo i diversi tentativi andati a vuoto di mettersi in contatto con Garcia. Il calciatore soffriva da tempo di depressione e alla fine di dicembre (il 19 l'ultima partita giocata) aveva chiesto e ottenuto una pausa dall'attività agonistica proprio per compiere un percorso psichiatrico.

La carriera di Santiago Garcia

vedi anche

Maradona, audio del medico: "Il gordo sta morendo"

Nato a Montevideo nel 1990, Garcia ha vestito le maglie di Nacional, Athletico Paranaense, Kasimpasa, River Plate e Godoy Cruz, dov'è arrivato nel 2016. Ha giocato anche il Sudamericano U20 e i Mondiali U20 nel 2009 con la nazionale uruguaiana. Era soprannominato El Morro.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche