De Rossi ricoverato allo Spallanzani per Covid, l'ex giallorosso in miglioramento

COVID

Daniele De Rossi si trova all’Ospedale "Spallanzani" di Roma: è uno dei membri dello staff azzurro trovati positivi al Covid dopo le trasferte in Bulgaria e in Lituania. Ricovero in via precauzionale e situazione considerata sotto controllo. Il dottore: "Le sue condizioni sono buone, siamo ottimisti"

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Daniele De Rossi da giovedì 8 aprile  è ricoverato all'ospedale Spallanzani di Roma dopo il focolaio covid nato la scorsa settimana all'interno della Nazionale. Secondo quanto si è appreso, De Rossi è stato ricoverato all'istituto per le malattie infettive per una polmonite, le sue condizioni sarebbero "discrete" e la situazione è ritenuta sotto controllo.

Il medico: "È in buone condizioni, siamo ottimisti"

Dello stato di salute di Daniele De Rossi ha parlato Francesco Vaia, direttore sanitario dello Spallanzani: "L'ex calciatore della Roma è stato ricoverato a causa di una polmonite, le sue condizioni sono attualmente buone e posso dire che siamo ottimisti", le parole del dottore a Radio Kiss Kiss Napoli.

Il focolaio nella Nazionale

leggi anche

Anche Pessina positivo, cresce cluster Italia

De Rossi, che è nel gruppo dei collaboratori del CT Roberto Mancini, è risultato tra i positivi al Covid dopo le trasferte in Bulgaria e in Lituania, partite inserite nel girone di qualificazione al Mondiale 2022. Assieme al 37enne ex Roma, positivi anche altri 3 membri dello stesso staff azzurro. Non solo. La notizia del ricovero di De Rossi si somma a quelle sui calciatori che, al rientro dalle convocazioni, sono risultati positivi e quindi costretti all'isolamento fiduciario: Leonardo Bonucci (Juve), Marco Verratti e Alessandro Florenzi (PSG, via dal ritiro dopo il match di Sofia), Vincenzo Grifo (Hoffenheim), Alessio Cragno (Cagliari), Matteo Pessina (Atalanta) e Federico Bernardeschi (Juve).