19 settembre 2017

Eriksson: "Le donne? Mi innamoro facilmente. A Roma gli anni migliori"

print-icon
eri

Lo svedese ha allenato la Lazio dal 1997 al 2001. Dal 1984, per tre stagioni, è stato alla Roma

L'allenatore dello scudetto della Lazio, oggi senza panchina, si racconta: "Vorrei allenare ancora". Dalle cose di campo a quelle private: "Perché non più donne contemporaneamente? Che ci posso fare, mi innamoro così facilmente..."

Eriksson oggi ha quasi 70 anni, vive in Svezia ed è disoccupato. Non ha più nemmeno i 4,5 milioni annuali che gli garantiva lo Shenzhen, club di seconda divisione cinese. L'allenatore si è confessato all’Expressen, parlando del passato e del futuro calcistico, ma anche della sua vita privata, da sempre alquanto turbolenta.I ricordi più belli sono quelli italiani: "I migliori anni della mia vita probabilmente li ho passati a Roma, nella grande Lazio. Vorrei che la gente, quando sente parlare di me, pensi al calcio e a tutte le cose positive che ho fatto. Ma credo proprio che alcuni quando sentono il mio nome pensino soltanto alle donne". Un allenatore playboy, spesso al centro di pettegolezzi e preso di mira dalla stampa scandalistica. La storia con l’avvocato Nancy Dell’Olio ha riempito pagine e pagine: "Non le sono mai stato infedele perché non eravamo sposati – prova a giustificarsi il tecnico -. Io ragiono così". La nuova compagna è la modella panamense Yaniseth Alcides, che forse non sarà l’ultima: "Perché non più donne contemporaneamente? Che ci posso fare, mi innamoro così facilmente…".

I PIU' VISTI DI OGGI