Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
20 novembre 2018

Carrasco, problemi in Cina: rompe il naso a un compagno. E c'è chi dice che non sia uno scontro fortuito...

print-icon

L’attaccante belga al centro di un caso in Cina per aver rotto il naso a Jin Pengxiang, compagno di squadra nel Dalian Yifang. Ufficialmente si sarebbe trattato di uno scontro fortuito, ma c’è chi mette in dubbio quest’ipotesi

INCREDIBILE HULK: VINCE IL CAMPIONATO IN CINA E FESTEGGIA SUL JET PRIVATO

CHINESE SUPER LEAGUE, QUANTE VECCHIE CONOSCENZE NELLA CLASSIFICA MARCATORI

CINA, CARRASCO SALVA LA VITA A GAITAN: IL VIDEO

Una scelta che ha fatto parecchio discutere quella di Yannick Carrasco, che ad appena 25 anni ha deciso di trasferirsi in Cina, al Dalian Yifang, nonostante l’interesse di diversi club europei. Adesso l’attaccante belga fa parlare di sé non tanto per le prestazioni in campo, considerato che la sua squadra ha terminato la stagione a metà classifica in Chinese Super League, ma per un episodio che lo ha coinvolto e che potrebbe avere strascichi anche piuttosto importanti. Come riportato da Dalian Evening News, infatti, Carrasco ha rotto il naso a un suo compagno di squadra, Jin Pengxiang. A far discutere, però, la dinamica dell’episodio, ancora parecchio incerta. Se la versione ufficiale dice che si sarebbe trattato di uno scontro fortuito in allenamento, secondo qualcuno l’incidente non sarebbe stato casuale.

Le parole di Carrasco

Finito dunque al centro del caso, è stato lo stesso Carrasco a voler fare chiarezza sull’accaduto: "E’ successo tutto qualche tempo fa – ha detto l’ex Atletico Madrid -, durante un allenamento ci siamo semplicemente scontrati e lui si è rotto il naso. Jin Pengxiang e un’ottima persona e secondo me un ottimo giocatore. Gli ho già chiesto scusa e spero che potremo essere compagni di squadra anche l’anno prossimo. In questo periodo sono circolate delle strane voci, ma io voglio essere chiaro. Avevo anche deciso di dargli 10 mila euro per sostenere le spese mediche, ma la faccenda non è stata gestita bene dai miei procuratori e per questo Jin Pengxiang non ha mai ricevuto i soldi. Qualcuno, invece, dice che mi abbia chiesto una cifra enorme per l’incidente. Io parlo con lui e posso dire che non ha mai fatto niente del genere. Spero che questa storia finisca al più presto e nella maniera migliore possibile".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi