Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
31 agosto 2008

Berlusconi sprona i suoi: "Milan, su il morale"

print-icon
amb

Ambrosini contro Adailton durante il match di San Siro

Difficile digerire la sconfitta all'esordio con il Bologna, ma Ancelotti ci prova: "Con questo Ronaldinho resto ottimista". Spalletti è soddisfatto della prima della Roma: "Ma possiamo e dobbiamo migliorarci"

Il messaggio di Berlusconi - Milan, su di morale: è il messaggio che Silvio Berlusconi ha consegnato ai rossoneri dopo il ko in casa col Bologna, secondo quanto ha raccontato Carlo Ancelotti. "Ci ha detto di star su con il morale", ha detto un Ancelotti visibilmente abbattuto per l'1-2 al Meazza. "E' un risultato che non ci si aspettava - ha spiegato il  tecnico rossonero - anche se mi pare che il pubblico ci abbia  accolto con favore".

Dinho motivo di ottimismo
- "Una partita un po' strana, atipica- spiega Ancelotti ai microfoni di SKY - sono le sorprese di inizio campionato, quando squadre non al top della condizione trovano squadre più preparate, come il Bologna oggi. Nelle prime giornate non c'è il reale valore delle squadre, che magari verrà fuori un po' più avanti". Ai giocatori poco da rimproverare: "Non credo che ci siano state grosse mancanze da parte della squadra, che ha fatto una grossa partita, attaccando per 90'. E' stata punita nelle due circostanze in cui il Bologna ha avuto un attimo di lucidità in più. Certo, potevamo essere più compatti nel finale, ma dal punto di vista fisico non si poteva fare di più. Dobbiamo inserire i nuovi e ci vorrà un po' di tempo". Per Ancelotti dei segnali positivi si sono comunque visti: "L'impressione che ho avuto e' che questa squadra può fare ottime cose, come ha fatto pure oggi, magari cambiando anche qualcosa, forse pure sistema. L'inizio del secondo tempo è stato di ottimo livello. Ronaldinho? Il mio ottimismo deriva soprattutto dalla sua prestazione". 

La Roma c'è ma deve migliorare - "La squadra ha giocato complessivamente una buona partita, anche se psicologicamente e di spirito deve fare dei miglioramenti. La gara l'abbiamo fatta bene e poi c'è stato un episodio e questo mi dà fastidio". Il tecnico della Roma, Luciano Spalletti, commenta così, ai microfoni di SKY, il pareggio interno di oggi con il Napoli per 1-1. "La squadra ha condotto bene la gara fino all'1-0 e dopo ha creato occasioni per chiudere la partita. L'espulsione ha determinato uno sviluppo diverso, loro sono tornati in partita e poi è stata incerta e aperta a qualsiasi risultato fino alla fine. Sia il Napoli che la Roma hanno creato, loro sono stati bravi, con il caldo di oggi, a reggere bene in inferiorità numerica". Spalletti è però dispiaciuto per la rete subita quando la Roma era in 11 contro 10. "Gol subito per un calo di tensione? Può essere", aggiunge il tecnico che sottolinea come in attacco mancava l'intesa. "Si potrebbe dare forza al fatto che ci mancava tutto il reparto offensivo dell'anno scorso e qualche problema di intesa con i giocatori nuovi ci può stare".