Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
13 settembre 2008

Reja: ''Contro la Fiorentina ci vorrà un Napoli al top''

print-icon
rej

La sfida coi viola cinque giorni prima dell'incontro col Benfica allarma il tecnico dei campani, che richiede massima concentrazione riconoscendo la forza dell'avversario

L'anti-Mourinho - "Siamo pronti a tornare in  campo, ma contro la Fiorentina ci vorrà un Napoli al top". Il giorno dopo la provocazione di Mourinho ("basterà un'Inter normale per battere un Catania eccezionale"), Edy Reja affronta con umiltà il discorso Fiorentina. L'allenatore è fiducioso ma sa che dovrà gestire la squadra, come il suo collega Prandelli, per l'impegno in Coppa Uefa con il Benfica e il tutto dopo gli strascichi della trasferta di Roma. "Abbiamo vissuto giorni particolari. Adesso dobbiamo pensare al match con la  Fiorentina, stare concentrati ed uniti per cercare magari di ripetere  la bella prestazione dell'anno scorso quando riuscimmo a conquistare il successo. Certo, dispiace non avere tutti i nostri tifosi al fianco -aggiunge - ma il nostro obiettivo è proseguire sulla scia positiva di questo inizio di stagione. Abbiamo lavorato bene, con grande  intensità perché di fronte troveremo un avversario di grande valore".

Spettacolo garantito - E' un inizio di stagione duro per il Napoli con un altro incontro di cartello dopo quello dell'Olimpico. "La Fiorentina è una  squadra di altissima levatura tecnica, il club che probabilmente si è maggiormente rinforzato in sede di mercato. Credo che possa diventare  una seria candidata al discorso scudetto -afferma Reja. Per noi sarà fondamentale dare il massimo sotto tutti i profili se vogliamo giocarcela alla pari. In ogni caso stiamo bene e sono certo che verrà fuori una partita intensa e spettacolare".

Uefa in vista - Dopo l'esame Fiorentina arriverà il Benfica. "Noi abbiamo un'ottima rosa. Sapevamo che quest'anno avremmo dovuto cominciare lottando su più fronti. La Società si è mossa adeguatamente anche in virtù degli impegni europei. Per questo da noi non esistono riserve ma un solo ed unico Napoli.
Lo abbiamo dimostrato col Vllaznia ed il Panionios - conclude Reja - allorquando pur mancando molti elementi  siamo riusciti a vincere e qualificarci con grande autorevolezza.  Sappiamo che quello di giovedì sarà un grandissimo match per importanza storica e prestigio tecnico ma siamo fiduciosi di poterci arrivare al meglio delle nostre possibilità".