Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
25 settembre 2008

Zanetti avverte il Milan: "Stiamo bene, vogliamo vincere"

print-icon
zan

Zanetti scommette sul buono stato di forma dell'Inter

Il capitano nerazzurro dopo aver festeggiato le 600 presenze continua a guardare avanti: "Penso sempre alla prossima partita, fare calcoli non serve"

La bandiera - Seicento presenze con la maglia dell'Inter e non sentirle. Il capitano nerazzurro Javier Zanetti si volta indietro e vede la strada finora percorsa, la gara con il Lecce è già passata, la finale di Coppa Uefa contro la Lazio il ricordo indelebile, come esempio incancellabile è stata la figura di Giacinto Facchetti. L'argentino, tuttavia, non si sofferma troppo su ciò che è stato e guarda avanti, domenica sera c'è un derby da vincere per consolidare il vantaggio in classifica e 'congelare' un primato che, ormai, ad Appiano sono abituati a gestire da tre anni a questa parte. "Il Milan è una squadra che va rispettata - ha detto in conferenza stampa - sarà una gara combattuta come tutti i derby, noi arriviamo alla sfida molto bene e vogliamo vincere". Dichiarazione d'intenti che probabilmente non collima con i desideri rossoneri.

Ancora fame - Zanetti è tornato, inoltre, a parlare del passato esprimendo gratitudine alla famiglia Moratti: "Sono arrivato qui a Milano che ero giovanissimo e sconosciuto, arrivavo da una piccola squadra e trovarsi in una città grande è stato molto difficile - ha spiegato - Avere la fiducia della famiglia Moratti è stato molto importante per me. Ora sono arrivato a 600 partite ma io continuo a pensare alla prossima, fare calcoli non serve". Specie nel derby, l'unico match dal pronostico tutt'altro che scontato.