Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
10 febbraio 2009

Kakà sta meglio. In ripresa anche Nesta

print-icon
con

Ricardo Kakà si sente meglio: salterà il derby, ma potrebbe tornare a giocare per la sfida contro il Cagliari

Il brasiliano ha lavorato in palestra e non sente dolore al piede sinistro. Se dovesse proseguire con questi progressi, potrebbe addirittura ricominciare a correre lentamente. Migliorano le condizioni di Nesta

INTERVIENI NEL FORUM DEL MILAN

VINCERE E’ ANCORA NELLE TUE MANI, GIOCA AL FANTASCUDETTO

Kakà sta meglio. Prima buona notizia per Ancelotti dopo la seduta del martedì pomeriggio. Il Milan ha ripreso la preparazione in vista della sfida di domenica sera con l'Inter, ma senza i nazionali, impegnati nelle amichevoli internazionali. Il gruppo di Ancelotti è sceso sul campo alle 15, iniziando con una fase di riscaldamento. A seguire, i rossoneri hanno sostenuto una partitella della durata di venti minuti con l'ausilio di diverse porticine distribuite su una metà del campo centrale. La seduta è poi continuata con due esercitazioni, una finalizzata al possesso palla e una attacco contro difesa. L'allenamento si è quindi concluso con una partitella sei contro sei della durata di circa venti minuti.

Kakà, come detto, è in ripresa: ha lavorato in palestra ma non sente dolore al piede sinistro e per lui sono stati cancellati gli esami medici in programma. Se il centrocampista dovesse proseguire con questi progressi, domani potrebbe addirittura ricominciare a correre lentamente. Ma senza forzare i tempi, che restano comunque troppo stretti per tentare un recupero in vista del derby. Indicazioni positive anche da Nesta, che si è allenato per un'ora e mezzo insieme ai compagni. Favalli, Gattuso, Mattioni e Borriello hanno lavorato a parte all'interno della palestra.

Mercoledì la squadra sosterrà un'unica seduta mattutina con inizio a mezzogiorno. Attesi i brasiliani Ronaldinho, Pato e Thiago Silva, oltre agli italiani Bonera, Pirlo e Zambrotta. Torneranno poi in tempo per la seduta di giovedì anche Beckham e Senderos, impegnati con l'Inghilterra e la Svizzera.