Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
01 aprile 2009

Italia-Irlanda, Bari rivuole Cassano in Nazionale

print-icon
ita

Ironia barese al San Nicola per la mancata convocazione da parte del ct Marcello Lippi di Antonio Cassano

Applausi al pullman degli azzurri all'arrivo allo stadio San Nicola, ma il pubblico non rinuncia a reclamare a gran voce FantAntonio. Tanti striscioni contro Lippi che per affondare l'Eire di Trapattoni si affida al tridente Pepe-Pazzini-Iaquinta

Applausi al pullman degli azzurri all'arrivo allo stadio San Nicola, ma Bari non rinuncia a reclamare a gran voce il suo beniamino calcistico, Antonio Cassano, in Nazionale. Sugli spalti dello stadio dove si sta giocando Italia-Irlanda, compaiono tantissimi striscioni di sostegno alla Nazionale azzurra, ma tra questi molti sono dedicati al caso dell'attaccante della Samp non convocato dal commissario tecnico campione del mondo. "Cassano a casa? Lippi, datti alL'ippica" è una scritta comparsa nella curva dei tifosi azzurri per qualche minuto. Il tono degli striscioni è ironico piuttosto che arrabbiato o offensivo. "Lippi, ti piace vincere facile? Chiama a' Cassano"; o anche "Cassano, senza te che Nazionale e'?"; e poi "Da Palermo a Milano tutti sognano Cassano"; "Lippi, hai messo Pepe, ora metti anche il sale: chiama a' Cassano"; "Cassano non convocato, biglietto rimborsato"; e infine, "A' classe nun e' acqua".

Gli azzurri hanno fatto il loro ingresso in campo in tuta per una ricognizione del terreno, e alla chiamata dello speaker dal pubblico si è alzato in coro il 'po-po-po', inno dei tifosi italiani al Mondiale. I settori dei tifosi italiani erano già gremiti, ma a poco meno di un'ora dal fischio d'inizio la curva destinata ai tifosi irlandesi era invece ancora vuota.