Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
07 aprile 2009

Ronaldinho paranormale: col Lecce ho avuto un presentimento

print-icon
mil

Senderos e Ronaldinho esultano dopo il gol siglato in comproprietà al Lecce

Sul suo nuovo blog il fuoriclasse brasiliano del Milan rivela le sensazioni precedenti il suo gol contro il Lecce domenica scorsa: ho avuto la certezza che avrei aiutato la squadra a ottenere la vittoria...

COMMENTA NEL FORUM DEL MILAN

Sul suo nuovo blog ronaldinhogaucho.com/blog/, Ronaldinho ha raccontato un suo presentimento, avvertito poco prima di entrare in campo contro il Lecce: "Ero motivato e volevo che il Milan conquistasse la vittoria - scrive-. Quando sono entrato in campo, non so come spiegare, ma ho avuto la certezza che avrei aiutato la squadra a ottenerla. Era un presentimento. La partita si stava concludendo quando ho battuto quella punizione e ho pensato che il portiere del Lecce non sarebbe arrivato sul pallone. Ci è arrivato... Ho quasi messo in dubbio il mio presentimento...".

Poi descrive l'azione che ha portato alla rete che in pieno recupero ha deciso la partita: "Quando Pirlo ha battuto una punizione mettendo il pallone in mezzo all'area- continua- sono corso verso la palla e
non ho quasi visto Senderos arrivare veloce e saltare molto alto davanti a me. Sbilanciato, ho inclinato la testa, ho raggiunto il pallone che ha cambiato traiettoria, fuori dalla portata del portiere. Goool e tanta gioia! Inoltre, per confermare le mie certezze e i miei presagi, ho fatto un passaggio a Shevchenko che ha effettuato un cross che Inzaghi non si è lasciato sfuggire e ha segnato il nostro secondo gol. La serata si è conclusa esattamente come volevo e il mio ritorno a Milano non poteva essere così perfetto".