Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
07 aprile 2009

Juve, tutti a rapporto da Ranieri. Tranne Del Piero

print-icon
del

Alessandro Del Piero e Claudio Ranieri

Il tecnico parla alla squadra, ma il capitano bianconero resta defilato a bordo campo. Entra solo dopo essersi allacciato gli scarpini, quando la discussione è terminata. La sostituzione di domenica contro il Chievo forse non è stata digerita

COMMENTA NEL FORUM DELLA JUVENTUS

Il pari di domenica scorsa contro il Chievo, che ha praticamente consegnato lo scudetto nelle mani dell'Inter, non è andato giù al tecnico della Juventus Claudio Ranieri. Stamattina, alla ripresa degli allenamenti dopo un giorno di stop, il tecnico bianconero ha avuto il solito confronto pre-allenamento con la squadra ma i toni pacati con cui è solito parlare hanno lasciato il posto ad un atteggiamento più duro, almeno osservando le movenze del tecnico stesso. Una sacrosanta "lavata di capo" che ci sta tutta, anche se fa specie l'assenza in campo del capitano. Infatti Del Piero si è presentato sul rettangolo verde sul finire del discorso.

Anzi, a dirla tutta, si è fermato sull'ingresso del terreno di gioco a legarsi le scarpe, e quando Ranieri ha terminato il suo monologo ha finalmente messo piede in campo. Un atteggiamento probabilmente figlio della sostituzione avvenuta domenica contro i clivensi al termine del primo tempo, cambio che il numero 10 bianconero non aveva gradito. All'allenamento non hanno preso parte Trezeguet, rimasto a casa per febbre, Salihamidzic e Grygera: durante la gara di domenica, il bosniaco aveva riportato una distorsione al ginocchio destro con meniscopatia ed entro la giornata di domani dovrebbe essere vagliata la possibilità di intervenire chirurgicamente. Per il ceco, invece, c'è da registrare un affaticamento muscolare ai gemelli della gamba destra.

Lavoro differenziato, inoltre, per Manninger e Amauri. Il recupero del brasiliano procede secondo i piani e il giocatore dovrebbe tornare a disposizione dell'allenatore entro un mese, come evidenziato anche dal controllo radiografico cui è stato sottoposto. Da segnalare, infine, la presenza in gruppo di Legrottaglie e Zanetti, ormai prossimi al rientro.