Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
11 aprile 2009

Gasperini: ''Era la prestazione che volevamo fare''

print-icon
thi

Gasperini ha elogiato il brasiliano Thiago Motta definendolo un fuoriclasse recuperato

Il tecnico rossoblu dopo il 3-2 alla Juve elogia il suo gruppo. "Grande merito ai giocatori, nessun allenatore potrebbe fare qualcosa di positivo se non avesse un gruppo così importante. Giocatori maturi che hanno dimostrato da subito di fare bene"

COMMENTA NEL FORUM DEL GENOA

Il Genoa vince 3-2 al Ferraris (sedicesima vittoria e quota 57 in classifica) e prosegue il suo cammino verso la Champions League. Al termine della partita, il tecnico dei liguri GianPiero Gasperini rilegge il match contro i bianconeri di Claudio Ranieri. "Ci credevo, vedevo la squadra crescere. Una squadra che gioca con grande sicurezza e personalità, a costo di fare qualche errore come nel primo gol, ma i vantaggi sono superiori a qualche gol che prendiamo. La squadra la vedo bene, vedo questi ragazzi allenarsi, sono convinti di poter raggiungere il traguardo, hanno le qualita' per farlo, gare come stasera ci autorizzano a sperare. Abbiamo giocato bene di squadra, facendo quello che siamo capaci di fare spesso. Lo facciamo con squadre meno forti della Juventus ma averlo fatto contro di loro ci autorizza a pensare che abbiamo fatto un salto di qualità".

Gasperini elogia la prova di Thiago Motta, autore di una pregevole doppietta: "Lo sappiamo da un pezzo che è forte, molte attenzioni sono concentrate su questo giocatore. Un fuoriclasse recuperato. Credo che una squadra che viaggia su questa classifica per tanto tempo, lo fa perché ha giocatori forti dentro. Stasera si sono visti giocatori importanti".

"Se arriva la Champions League saremo pronti? So che il Genoa dal dopoguerra ad oggi è arrivata solo una volta in Europa con Bagnoli - riflette Gasperini - e per noi sarebbe un grande traguardo. Se sarà Champions si penseremo. Ci sono grandi squadre davanti a noi, ma se avessimo questi pensieri a giugno sarebbe molto bello. Abbiamo avuto quest'anno una grandissima continuità, di fatto siamo arrivati a far bene con queste prestazioni. Rispetto all'andata abbiamo fatto qualche punto in più, ma al di là di questo c'è maggiore sicurezza e personalità, tecnica superiore. Questo ci fa sperare, ci fa sentire anche meno la fatica perché la distribuiamo meglio. La partita di Roma ci ha dato consapevolezza, abbiamo perso 3-0 ma è stato esagerato: a tratti avevamo fatto una buona gara, mettendo in difficoltà i giallorossi di Spalletti. Quella gara ci diede rabbia e convinzione di poter giocare bene contro tutti. Nessuno immaginava di arrivare a questi livelli. Abbiamo cambiato molto rispetto alla scorsa stagione".

Gasperini elogia il suo gruppo. "Grande merito ai giocatori, nessun allenatore potrebbe fare qualcosa di positivo se non avesse un gruppo così importante. Un gruppo di giocatori maturi che hanno dimostrato da subito di fare bene. Tutti i complimenti che mi rivolgono li giro a loro, se lo meritano".