Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
03 agosto 2009

Supercoppa: arbitra Morganti. Cina in delirio per la Lazio

print-icon
int

Scontro argentino tra Zanetti e Zarate. A Pechino sarà Morganti ad arbitrare la Supercoppa italiana

Collina ha scelto il fischietto di Ascoli Piceno per la sfida dell'8 agosto tra Inter e Lazio. Intanto accoglienza incredibile per i biancocelesti al loro arrivo a Pechino e Rocchi avverte i nerazzurri: "Siamo pronti. Vogliamo vincere"

ALTRI TRE ANNI DI GRANDE CALCIO CON SKY

SERIE A, IL CALENDARIO DELLA STAGIONE 2009-2010

COMMENTA NEL FORUM DEL CALCIO ITALIANO

TUTTI I RITIRI DELLA SERIE A

L'arbitro Emidio Morganti dirigerà la sfida tra Inter e Lazio, che l'8 agosto si affronteranno a Pechino per la Supercoppa italiana. Gli assistenti saranno Giorgio Niccolai e Stefano Papi.

"Forza Lazio, Forza Lazio, Forza Lazio". La Lazio ha ricevuto un'accoglienza entusiastica oggi al Puma Store di Pechino, che curiosamente si trova in una  piazza della capitale cinese che si chiama 'Italia'. Ad attendere la delegazione biancoceleste composta dal Presidente Claudio Lotito, e da Tommaso Rocchi, Stephan Lichtsteiner e Cristian Brocchi, c'erano centinaia di persone, tutti cinesi e vestiti con la maglia del club romano, anche se alcuni di questi laziali di Pechino hanno manifestato delusione per non aver potuto acquistare, almeno per ora, la maglia della Lazio con l'immagine del Colosseo ed una scritta in cinese, la stessa che Rocchi e soci indosseranno nella finale di sabato per  la Supercoppa Italiana contro l'Inter.

Travolti dai flash delle 'macchinette' digitali e dall'entusiasmo, i giocatori della Lazio sono rimasti colpiti da  queste manifestazioni di affetto. "Qui c'è tanto calore ed affetto da parte della gente, sia cinese che romana - ha detto Rocchi intervistato dall'emittente romana Radio Radio - . Siamo pronti, ci stiamo preparando per questa partita. Speriamo di tornare a casa con questo trofeo, sarebbe molto importante. Vogliamo vincere, e ci stiamo avvicinando all'evento con grande entusiamo e voglia di far bene. Partire con il piede giusto in  questa nuova stagione sarebbe fondamentale. Ci proveremo con tutte le nostre forze. Io sono molto carico e molto voglioso di fare una grande stagione, spero di cominciare già da sabato".

Qualche parola sui tre 'dissidenti' Pandev, Ledesma e De Silvestri lasciati a casa da Ballardini e Lotito: "è un peccato - ha detto Rocchi - ma purtroppo si è creata una situazione dove bisognava arrivare a delle conclusioni. Speriamo che al rientro a Roma si possa risolvere tutto in un modo o nell'altro. Non so come andrà a finire, dipende da entrambe le  parti: si dovrà decidere insieme".