Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
06 settembre 2010

Moratti esalta Benitez: "Supererà i paragoni con Mou"

print-icon
ben

Rafa Benitez: da cento giorni è l'allenatore dell'Inter

Il presidente dell'Inter ribadisce la fiducia nell'allenatore spagnolo e difende la sua rosa: "Non siamo vecchi, abbiamo vinto solo due mesi fa. Acquisti? Se sarà necessario, a gennaio compreremo". Poi l'elogio per Cassano: "Perfetto per la Nazionale"

Commenta nel forum dell'Inter

"Chiunque può fare paragoni con il passato" e quindi con José Mourinho, "ma Benitez saprà superare anche quelli". Ne è convinto il presidente dell'Inter Massimo Moratti che non vuole stilare bilanci o indicare obiettivi per i primi cento giorni del suo nuovo allenatore. "Altro che cento giorni, Benitez ha davanti un anno intero e credo che abbia il buon senso, l'intelligenza e la calma per fare bene. Non si può ordinare ai tifosi di non fare paragoni, ma questa è la realtà e credo che debbano essere ottimisti". Intanto l'Inter tra poco più di una settimana si presenterà in Champions League da campione d'Europa in carica. "È una bella sensazione, ma non ci deve bloccare. È una responsabilità normale per giocatori di livello, quindi sarà una sfida bella e difficile". Il presidente dell'Inter ha risposto così a margine della presentazione a San Siro del progetto "La scuola e lo sport contro la violenza", alla presenza del ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini

"Cassano? È sempre stato un bravo ragazzo, solo che era troppo istintivo, adesso che ragiona con più tranquillità riesce a dare il meglio di sè come giocatore e come uomo. Sono certo che farà le fortune della Samp e della Nazionale". Moratti ha svelato un retroscena sulla possibilità che il talento barese arrivasse all'Inter in passato: "È stato vicino all'Inter, ne avevamo parlato all'epoca di Mancini, ma poi non se ne fece nulla". Sulla campagna acquisti dell'Inter, da qualcuno definita deludente, il presidente ha risposto cosi':"Abbiamo deciso che comprare per comprare non valeva la pena. La rosa non è vecchia. Abbiamo vinto tutto non dieci anni fa, ma solo due mesi fa. Non capisco il pessimismo di qualcuno, tanto più nei confronti di Benitez. Certo che se a gennaio si dovesse rendere necessario l'intervento sul mercato, lo faremmo senza problemi".

L'album su Antonio Cassano