Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
24 ottobre 2010

Più Roma che Parma, a pranzo al "Tardini" finisce 0-0

print-icon
spo

Totti ancora a secco di gol: il capitano non segna dal 9 maggio 2010 (foto Getty )

Pari e patta nell'inedito scontro diretto per uscire dalla zone basse della classifica. Totti ancora a digiuno di gol: non segna dal 9 maggio e Ranieri lo sostituisce dopo 45 minuti con Simplicio. LE PAGELLE

ALBUM: Serie A - Le novità della stagione 2010-2011
- Roma


Gioca a Fantascudetto


LE PAGELLE

Guarda la cronaca dei match



Parma-Roma, scontro diretto per uscire dal pantano della classifica. Suona strano, eppure  il tema dell'anticipo di mezzogiorno è stato proprio questo. Finisce in parità, con i capitolini che trovano il primo punto dopo cinque sconfitte lontano da casa. Troppo magro il bottino per essere soddisfatti dello zero a zero del 'Tardini'.

Partita non bella ma tattica, giocata con concentrazione nonostante la morsa del primo vero freddo autunnale. Meglio i giallorossi in avvio, con Borriello piuttosto pimante e Totti alla spasmodica ricerca di un gol che manca dal 9 maggio, dalla gara dell'Olimpico contro il Cagliari. Lontano da casa, invece, il suo digiuno dura dal primo maggio. In quell'occasione segnò proprio in terra emiliana.

Difende bene la squadra di Marino. Nel complesso, però, troppo timida e contratta, tanto da offrire spesso il fianco al contropiede avversario. Del Parma con convince l'attacco "leggero" dove brilla il solo Maruqes. E' prorpio lui, pescato dal bravo Antonelli, ad avere l'occasione più nitida per sbloccare poco prima del break. Lo spagnolo spara alto a pochi metri dalla porta difesa da Lobont.

Nella ripresa Ranieri punta sul fattore sorpresa sostituendo Totti con Simplicio. Appuntamento con il gol ancora una volta rinviato per il capitano romanista. Poco dopo Baptista si piazza largo sulla sinistra al posto di uno spento Vucinic.

Le parti a questo punto s'invertono: il Parma gioca con più sicurezza trascinato da Džemaili, mentre la Roma, pur in affanno, riesce a sfiorare il vantaggio prima con un'acrobazia di Mexes e poi con un tentativo in scivolta di Borriello su assist di Cassetti, il migliore dei suoi.

Nel finale la sagra delle ripartenze. Quella clamorosamente fallita da Baptista nonostate una schiacciante superiorità numerica e quelle del Parma ispirate da Giovinco. Tutte non portate a buon fine, a testimonianza di un equilibrio che tale resta fino al triplice fischio.

Commenta nei Forum di Serie A