Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
29 ottobre 2010

Ranieri: "Io rischio? Chi viene dopo di me fa sempre peggio"

print-icon
cla

Il tecnico giallorosso comunica di sentire fiducia illimitata da parte della società e ricorda che i suoi successori non hanno mai migliorato le cose. Poi la polemica con l'ad bianconero Blanc: "Adesso basta, il signorino mi ha stancato"

ALBUM: Verso il derby di Roma - Lazio - Roma
Derby Roma, una stagione fa
- Serie A

Le donne del derby, la gallery: Lupe contro Aquile

"Occhio a chi spinge a cambiare Ranieri. Chi è venuto dopo di me, ha sempre fatto meno. Io ho sempre fatto più di chi è venuto subito dopo di me". L'allenatore della Roma torna a parlare in conferenza stampa alla vigilia di un match di campionato (all'Olimpico è atteso il Lecce nell'anticipo pomeridiano del nono turno). Il tecnico giallorosso sente la "fiducia illimitata" della società in un momento complicato per la squadra, che ha raccolto sinora solo 9 punti in 8 giornate.

Messaggi tutt'altro che di fiducia sono invece destinati al ad bianconero Jean-Claude Blanc, che ha affermato che fu Ranieri, all'epoca allenatore della Juventus, a preferire l'acquisto del danese Christian Poulsen a quello dello spagnolo Xabi Alonso: "Adesso mi sono stancato, il signorino ha voluto dire queste cose mentre la controparte è in silenzio" è stata la risposta di Claudio Ranieri, che non ha apprezzato affatto le parole pronunciate dall'amministratore delegato della Juventus. "Quello che gli ho detto a quattr'occhi, lo sapranno tutti", ha poi aggiunto Ranieri nella conferenza stampa alla vigilia del match Roma-Lecce.

Guarda le probabili formazioni