Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
17 dicembre 2010

Gelo e neve sugli spalti, Sampdoria-Genoa a rischio

print-icon
nev

Neve e ghiaccio sugli spalti di Marassi

Un incubo incombe sul 103/mo derby della Lanterna: il meteo. Neve e ghiaccio potrebbero causare problemi per la sicurezza dei 36 mila spettatori sugli spalti ghiacciati: l'assessore alla sicurezza ha posto l'accento anche sulle difficoltà di viabilità

Commenta nei forum di Sampdoria e Genoa

Il meteo sullo stadio Ferraris di Genova

Un incubo incombe sul 103/mo derby della Lanterna: il meteo. Neve e ghiaccio potrebbero sconfiggere in un colpo solo Palombo e Toni, senza neanche bisogno di sfruttare le fasce laterali o i calci piazzati. La preoccupazione non è tanto per il terreno di gioco quanto per la sicurezza dei 36 mila spettatori sugli spalti ghiacciati. Inoltre l'assessore alla sicurezza del Comune, Francesco Scidone ha posto l'accento sulle presumibili difficoltà della viabilità. Sul fronte biglietti da segnalare la possibilità per i tifosi rossoblù ritardatari di non perdersi la sfida di domenica. Sono ancora in vendita infatti oltre 400 tagliandi di Settore 5 e poco più di un centinaio di Gradinata Nord. Domani e domenica saranno acquistabili presso il Genoa Store.

E un'avvisaglia di quanto potrebbe accadere Genoa e Sampdoria l'hanno già vissuta oggi ritrovando i rispettivi campi di allenamento imbiancati. Una situazione che non ha però impedito alle squadre di seguire le rispettive sedute di allenamento. Il Genoa ha lavorato in mattinata senza intoppi pur avendo trovato un Signorini ricoperto da una coltre di neve sia sul campo principale sia sul sintentico. Per Ballardini ed i suoi giocatori ancora una seduta a porte chiuse così come domani quando nel pomeriggio si svolgerà la rifinitura della vigilia. Oltre ai due assenti già conosciuti, Palacio e Sculli, il solo Zuculini, alle prese con un affaticamento, potrebbe non essere disponibile per la gara di domenica sera. Poche le indicazioni sulla possibile formazione e grande attesa perciò per la conferenza stampa che domani Ballardini terrà proprio a Pegli.

Rientrata a tarda notte dopo la gelida trasferta ungherese (fino a meno undici il termometro di Budapest) la Sampdoria si è ritrovata nel pomeriggio al Mugnaini per una seduta al completo con i reduci dalla gara di Europa League che si sono allenati assieme a chi era rimasto a lavorare a Bogliasco in questi due giorni. Presenti il presidente Riccardo Garrone e il d.s. Doriano Tosi, che si sono intrattenuti negli spogliatoi per qualche minuto prima dell'allenamento. Riscaldamento in palestra per tutti, poi divisione in due gruppi: scarico per chi ha giocato tutta la partita con il Debrecen, tattica e intensità in spazi ridotti per gli altriÿtranne Semioli e Cacciatore, ancora indisponibili. Domani rifinitura nel pomeriggio ma, a differenza del Genoa, nessuna conferenza stampa in programma. Mimmo Di Carlo però ieri sera dopo la sfida con il Debrecen ha comunque affrontato il discorso derby: "Il derby è una partita importantissima, molto sentita a Genova - ha spiegato il tecnico blucerchiato -. Giocheremo di fronte al nostro pubblico, davanti al quale vogliamo giocare al massimo delle nostre possibilità: per farlo dovremo arrivare pronti, intensi e lucidi, ma sono sicuro che non falliremo questo importante appuntamento. Alcuni componenti della squadra sono rimasti a Bogliasco per lavorare proprio in vista di questo incontro e chi ha giocato in Coppa ha fatto bene: nei prossimi giorni cercheremo tutti insieme di preparare questa sfida nel migliore dei modi".