Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
21 giugno 2013

Benitez già pazzo di Napoli: "Da oggi mi chiamo Rafè"

print-icon
[an error occurred while processing this directive]

Il nuovo allenatore azzurro si presenta: "Sono molto contento di essere qui, allenerò una squadra forte e con tanta voglia di crescere". De Laurentiis: "Ha grande esperienza internazionale. Con lui inizia un nuovo ciclo"

"Sono molto contento di essere qui, allenerò una squadra forte e con tanta voglia di crescere", con queste parole Rafa Benitez ha iniziato la sua nuova avventura italiana, quella sulla panchina del Napoli. "Ho parlato con Cavani al telefono e ci sentiamo per sms. E' un grande giocatore ed è chiaro che i grandi club lo guardino, ma lui ora sta con noi e speriamo di vederlo qui". Così Benitez ha risposto alla domanda di un giornalista che gli chiedeva del futuro di Cavani nel corso della conferenza stampa di presentazione come nuovo allenatore del Napoli. "Ora - ha aggiunto Benitez - Cavani sta giocando con la  nazionale e quindi non parliamo del suo futuro. Aspettiamo cosa deciderà".

Benitez è andato dritto al cuore dei napoletani: "Devo imparare anche un po' di napoletano – ha aggiunto sorridendo Benitez - a cominciare dal mio nome, perchè ora so che non mi chiamo più Rafa, ma mi chiamo Rafè. "Sono molto contento perchè ho visto la città, conosco i tifosi e società, ho parlato con tanti calciatori che hanno giocato contro il Napoli. E' una squadra forte che vuole crescere, lo ha fatto bene in passato e speriamo che possa farlo ancora", ha detto Benitez. "Gli errori passati? Io sono qui per pensare al futuro, se ho fatto questa scelta è perchè questa squadra ha un progetto sportivo, ha voglia di crescere e migliorare e questo basta", ha aggiunto il tecnico spagnolo.

Parole dolci per Benitez arrivano dal presidente De Laurentiis: ""Benitez è un obiettivo giusto per noi, ha un'esperienza internazionale, quindi ci accompagnerà in questa continua crescita. Si è concluso un primo ciclo dopo otto anni, ora inizia un nuovo ciclo con Benitez, è come se ricominciassimo da capo, l'altro anno si è concluso un periodo, adesso ne inizia un altro, un viaggio che è diverso e che quindi dovra' avere anch'esso una sua programmabilità e non essere quindi impostato per vivere alla giornata. Noi non siamo interessati al risultato di oggi, ma a quello che verrà domani, dopodomani e ancora dopo.

Le prime parole da Napoli di Benitez - "Sono arrivato a Napoli. Vi devo confessare che mi sento molto felice e al tempo stesso decisamente motivato e responsabilizzato, pronto ad iniziare questa nuova tappa della mia carriera. Ho ricevuto tante dimostrazioni d'affetto in questo periodo, mi sono arrivati tanti messaggi commoventi da quando è stato ufficializzato il mio accordo con il Napoli, tanto da sentirmi in debito con tutti coloro che fanno parte di questa grande famiglia e di un club che è molto più di un sentimento". Così Rafa Benitez, che oggi verrà presentato a Castelvolturno quale nuovo allenatore del Napoli, sul proprio sito internet. "Vorrei trasmettervi tutta la dedizione e l'impegno che spenderò per questi colori. Ci aspettano grandi sfide e grandi obiettivi, rimanendo insieme avremo molte possibilità di raggiungerli, per questo in anticipo vi voglio ringraziare per il vostro appoggio", aggiunge il tecnico spagnolo ex Liverpool, Inter e Chelsea. "Grazie presidente Aurelio De Laurentiis, grazie SSC Napoli, grazie a tutti i tifosi napoletani, grazie alla città di Napoli", conclude.

Giovedì sera l'arrivo a Napoli - Rafael Benitez è giunto nella serata di ieri a Napoli, con un volo da Londra, e ha raggiunto lo storico Hotel Vesuvio, sul lungomare partenopeo, dove ad attenderlo c'era un folto gruppo di fotografi e giornalisti. L'allenatore sarà presentato ufficialmente oggi in conferenza stampa a Castel Volturno. Il presidente Aurelio De Laurentiis, intanto, come ormai abitualmente fa, lo saluta con un tweet di benvenuto.