Chelsea, Conte: "Io all'Inter? Avevo lavoro da finire"

Calcio

L'allenatore dei Blues torna sull'accostamento ai nerazzurri: "Qui sono felice". Morata e Rüdiger ci saranno contro i nerazzurri. In vista di Italia-Spagna, l'ex c.t. carica la Nazionale: "Possiamo batterli, abbiamo fiducia"

Chelsea e Inter, avversarie in campo domani a Singapore, le cui strade rischiavano di incrociarsi molto prima. Il nome di Antonio Conte era quelli tra i più concretamente valutati, per il nuovo corso della squadra, prima che poi si optasse per Luciano Spalletti. E’ questo il tema iniziale della conferenza stampa di avvicinamento alla partita di domani, per l’allenatore dei Blues. "Non credo di dover fare ulteriore chiarezza in proposito. Avevo ancora due anni di contratto col club e ho deciso di continuare, perché era giusto così. Ho un lavoro da ultimare con questa società e penso che non sia nemmeno fondamentale affrontare ora questo argomento. Ciò che conta è che io sia felice di essere al Chelsea, al punto tale da prolungare il mio precedente accordo" ha esordito Conte. I londinesi sono stati protagonisti in campo, con la vittoria della scorsa Premier League, ma lo sono stati anche sul mercato: in tal senso, l’ex allenatore della Juventus ha optato per due giocatori che il campionato italiano lo conoscono bene: "Sia Morata che Rüdiger avranno spazio. Il tedesco giocherà una parte di gara, è arrivato da poco. Non ho ancora deciso se partirà dall’inizio o lo impiegherò in corso d’opera".

Conte: "Senza paura l'Italia può battere la Spagna"

La vittoria col Bayern Monaco autorizza un cauto ottimismo, in vista della prossima stagione. La nuova Inter intanto prende forma, plasmata da Spalletti. E per Conte il lavoro dell’allenatore toscano è già ben visibile. "Noto un’identità di squadra e questa è una base importante per il futuro" ha commentato il tecnico del Chelsea. Tra la Juventus e i Blues, l’avventura con la Nazionale italiana. Per l’attuale c.t. Gianpiero Ventura, tra poco più di un mese ci sarà la sfida della verità contro la Spagna. Conte si è espresso così: "Dobbiamo avere fiducia, perché agli Europei abbiamo dimostrato di poterli battere, senza dimenticare il pareggio di Udine dove a mio avviso avremmo meritato la vittoria. Per questo credo che ci siano tutte le possibilità per vincere. Bisognerà giocare senza paura e con la consapevolezza nei nostri mezzi, senza cercare alibi".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche