user
24 aprile 2018

Esclusiva Cassano: "Non sono un ex, il mio consiglio per Ancelotti..."

print-icon

Cassano è sempre Cassano. Fantantonio non si smentisce e parla in esclusiva con Alessandro Alciato del futuro, della corsa Champions della Roma, dell’amico Totti e anche della Nazionale, senza risparmiare nessuno...

LIVERPOOL-ROMA, COM'E' ANDATA LA PARTITA

“Calciatore lo sarò in eterno, solo i pipponi possono dire di essere ex calciatori perché lo erano anche quando giocavano...” Riecco Cassano. Nonostante il numero 10 di Bari non sia più un ragazzino ed abbia smesso con le cassanate ("più che altro per via dei figli"), ogni occasione è buona per dire la sua, senza filtri, puntando dritto l’obiettivo, personale e “Nazionale".

Non smetto

Io voglio continuare a giocare, mi sto allenando, in un mese ho perso 5 kg, sto bene e voglio continuare. Non per i soldi, non lo ho mai fatto per quello, a maggior ragione adesso. Gioco per orgoglio, per una rivincita personale, per una sfida che voglio vincere e voglio dimostrare a tutti che posso ancora fare la differenza: ne sono convinto al 100%. Sono integro fisicamente, non ho avuto infortuni ed ho ancora voglia di divertirmi. Mi sto allenando anche giocando a tennis (anche se sono scarso), anche 3-4 volte a settimana e poi mi alleno tutti i pomeriggi. Questo perché, se dovessi iniziare una preparazione, voglio già partire al meglio.

La squadra ideale di Cassano

Una squadra che ha un’idea di gioco, costruita con giocatori interessanti, con un allenatore che punta su di me. Se devo andare in una squadra che lotta per la retrocessione, allora preferisco rimanere a casa con la mia famiglia.

Tifo Roma

Spero che la Roma vinca con il Liverpool - a poche ore dalla sfida di Anfield -, sarei contento, anche se la vedo molto dura affrontare il Real Madrid o il Bayern Monaco. Uno dei miei figli, il grande, è tifosissimo giallorosso, il piccolo del Barcellona…dal momento che ero in tribuna all’Olimpico per Roma-Barça adesso tutti mi chiedono di tornare allo stadio perché porto bene, ma per me è stato un grande stress. E’ diverso dallo stare a Genova, una città molto più tranquilla, dove non ci sono pressioni.

A Francesco gli sarebbe piaciuto continuare…

Totti mi ha parlato della bravura dell’allenatore. Francesco Totti sta intraprendendo la sua nuova carriera, mi ha parlato del suo futuro, ma noi non ci sentiamo mai ex giocatori. Mi ha confidato che gli sarebbe piaciuto continuare. Naturalmente è contento se la Roma andrà avanti a vincere.

Un consiglio per Carlo

Ancelotti lo vedrei benissimo come Ct azzurro: ha fatto bene dovunque è andato, è un grande allenatore, una persona per bene e un vincente. Mi farebbe piacere vedere un allenatore di livello che allena l’Italia. Però, se dovessi dargli un consiglio, gli direi: “Hai sempre allenato squadre top e giocatori top. In Italia, oggi, di campione ce ne è uno solo, ed è Buffon che però sta per smettere….”

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi