Drogba, selfie con Mbappé: "Ho saldato un debito vecchio di dieci anni"

Calcio

L’ivoriano, che ha presentato la cerimonia del Pallone d’Oro, si è scattato un selfie col giocatore del Paris Saint-Germain per onorare una promessa non mantenuta di dieci anni prima, quando Mbappé era soltanto un bambino

Un debito saldato, a distanza di dieci anni. Didier Drogba, presentatore insieme a Sandy Heribert della cerimonia del Pallone d’Oro, si è scattato un selfie con Kylian Mbappé per un motivo speciale. "Dieci anni fa, dopo la partita di Champions col Barcellona, un bambino si era avvicinato per chiedermi una foto che gli avevo promesso, ma io rifiutai perché ero troppo nervoso a causa delle decisioni arbitrali di quella partita. Ho saputo poi che quel bambino era Mbappé e così ho l’opportunità di saldare il mio debito" ha spiegato l’ex calciatore ivoriano davanti alla platea del teatro Chatelet di Parigi.

Chelsea-Barça e quei torti mai dimenticati

Era la Champions League della stagione 2008/09, Chelsea e Barcellona si affrontano in semifinale. All’andata in Spagna nessun gol, al ritorno i Blues la sbloccano subito con Essien. Nel finale Iniesta trova la rete che vale la qualificazione, ma negli ultimi istanti gli inglesi si vedono negare due calci di rigori piuttosto netti dall’arbitro norvegese Tom Henning Ovrebo, che scatena le proteste furiose di Drogba. Il Barcellona si qualificherà e in finale batterà a Roma il Manchester United col punteggio di 2-0. Ma i torti subiti in quella partita non sono stati ancora dimenticati dall’ivoriano.

I più letti di calcio