Pastorello, agente Stramaccioni: "Pronti a tornare all'Esteghlal se rispetta gli impegni"

Calcio

La separazione tra Stramaccioni e l'Esteghlal ha portato alle proteste da parte dei tifosi iraniani. L'agente dell'allenatore però non esclude un ritorno: "Decisione sofferta, se rispettano gli impegni siamo pronti a tornare"

I tifosi sono pronti a riabbracciarlo e hanno dimostrato davanti alla sede del club iraniano il loro sostegno. Andrea Stramaccioni ha deciso però di interrompere il contratto con la squadra iraniana dell'Esteghlal per "giusta causa", visti i gravi inadempimenti contrattuali. "Purtroppo siamo stati costretti a terminare il rapporto, siamo professionisti di alto livello e la Fifa impone delle regole. Nonostante le promesse, il club non è stato in grado di adempiere ai propri doveri e dal punto di vista legale non può mantenere un rapporto con un allenatore professionista. Se le condizioni si risanassero dal punto di vista legale, io tornerei domani sulla panchina dell’Esteghlal per continuare il lavoro che abbiamo fatto finora", sono state le parole di Stramaccioni. Il primo posto in classifica e il recente premio come miglior allenatore asiatico hanno entusiasmato i tifosi, che hanno manifestato la volontà di rivederlo sulla panchina dell’Esteghlal. L'ex allenatore nerazzurro ha però fatto ritorno in Italia.

"Decisione sofferta, non c'è intenzione di firmare per altri club"

Nelle ultime ore era circolata anche la voce che Stramaccioni fosse vicino ad un'altra panchina. A smentirlo categoricamente è però il suo agente Federico Pastorello: "Il grande affetto dimostrato dai giocatori dell'Esteghlal e dai tifosi negli ultimi giorni è stato straordinario e ha lasciato profondamente toccato Andrea Stramaccioni. La decisione di Andrea di lasciare Teheran è stata molto sofferta, e non è stata dovuta alla sua intenzione di firmare per un altro club ovviamente. Tale decisione è stata dettata esclusivamente dalle numerose, gravi e continue violazioni del contratto commesse dal Club in questi mesi, con riferimento al quale il Club non ha ancora dato alcun segnale concreto a cui conformarsi. Andrea è pronto a tornare subito ad allenare quella che è diventata la sua squadra del cuore se il club dimostrerà con i fatti la sua volontà di rispettare gli impegni e le promesse fatte" le parole del suo agente.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche