De Rossi-Boca Juniors, giorni di riflessione sul suo futuro in Argentina

Calcio

Paolo Assogna

Dopo le parole del nuovo presidente del Boca Jorge Ameal, sono giorni di riflessioni per De Rossi che si sta continuando ad allenare a Roma. L'ex giocatore giallorosso tornerà dopo il 3 gennaio a Buenos Aires per parlare con la nuova dirigenza, prima di prendere una decisione sul suo futuro 

Daniele De Rossi il suo futuro immediato non lo ha ancora deciso ma una cosa è certa, non lo farà decidere agli altri. L'ex giocatore della Roma ha un contratto in scadenza a fine giugno con il Boca Juniors, sottoscritto però con un presidente e un direttore sportivo, il suo ex compagno Burdisso, che dopo le elezioni non sono più in carica. Le votazioni del 9 dicembre hanno infatti portato al vertice della squadra di Buenos Aires Jorge Ameal spinto nei voti da quello che è diventato il nuovo vicepresidente Juan Roman Riquelme. Di sicuro per ora c'è che De Rossi rimarrà a Roma fino al 3 gennaio, un periodo nel quale si allenerà seguendo quotidianamente un programma personalizzato. Poi farà il suo ritorno a Buenos Aires e misurerà il grado di empatia con la nuova dirigenza. De Rossi parlerà con Riquelme e soltanto dopo quel momento prenderà una decisione. 

"Rivedremo il contratto con De Rossi, non sappiamo se rimarrà"

"Non sappiamo cosa farà De Rossi, se rimarrà o se continuerà a giocare. Bisogna valutare tante cose. Qualcuno lo ha portato e lo ha fatto venire al Boca Juniors, e ora non sappiamo se si sentirà a suo agio anche con noi. E comunque rivedremo il contratto", sono state le parole del nuovo presidente degli Xeneizes rilasciate ai media argentini. Sono diverse infatti le variabili da considerare nel provare a definire il futuro di De Rossi a Buenos Aires, a cominciare dalla voglia della nuova direzione sportiva di coinvolgerlo nel progetto tecnico con un nuovo allenatore e dalle condizioni fisiche dell'italiano. Per l'ex giocatore della Roma sono state sei le presenze in stagione e un gol segnato proprio al debutto in Argentina. E una cosa è certa: De Rossi non rimarrà al Boca Juniors qualora non dovesse avvertire la stessa fiducia dimostratagli dall'ex direttore sportivo Burdisso. Lui che è arrivato al Boca per un finale di carriera ricco di una forte componente sentimentale, la città lo ha conquistato, sta bene ma deciderà di rimanere solo se continueranno a farlo sentire importante.

De Rossi mentre si allena a Roma con la felpa del Boca

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche