Grecia, agguato a Kovacevic: spari davanti alla casa dell'ex attaccante di Juve e Lazio

Calcio
©Getty
BELGRADE, SERBIA - SEPTEMBER 10: Darko Kovacevic sports director of Serbia Football Federation looks on prior to the the UEFA Nations League C group four match between Serbia and Romania at stadium Partizan on September 10, 2018 in Belgrade, Serbia. (Photo by Srdjan Stevanovic/Getty Images)

Istanti di terrore per il 46enne serbo, ex attaccante di Juve e Lazio tra il 1999 e il 2002. Come riportano i media greci, Kovacevic è stato vittima di un'aggressione di fronte alla sua abitazione a Glifada: preso di mira dagli spari di un assalitore ancora ignoto, Darko è in buone condizioni e si sarebbe salvato lanciandosi a terra

Follia in Grecia, gravissimo episodio che ha coinvolto Darko Kovacevic. L’ex attaccante serbo di Juventus e Lazio, protagonista in Serie A tra il 1999 e il 2002, è stato vittima di un agguato di fronte alla sua abitazione a Glifada. Oggi 46enne dirigente, già direttore sportivo della Nazionale serba, Kovacevic sarebbe stato avvicinato da un malvivente come riportano i media greci. Secondo Ta Nea, quotidiano di Atene, l’ex calciatore è stato preso di mira dagli spari di un uomo a bordo di un’auto intorno alle ore 21 italiane mentre rientrava a casa. Ignota l’identità dell’assalitore così come il movente, certo è che Kovacevic si sarebbe salvato gettandosi a terra ed evitando un secondo assalto dell’uomo sceso dall’auto. Vettura in fuga che è successivamente stata data alle fiamme. Kovacevic sarebbe ferito ad una gamba, ma non in pericolo di vita: secondo l’agenzia di stampa Ana, la ferita potrebbe essere stata provocata solo dalla caduta a terra dopo gli spari.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche