Coronavirus, il Porto mette lo Estádio do Dragão a disposizione per ospedale da campo

Calcio
©Getty

Il Coronavirus si è abbattuto con forza anche sul Portogallo e per questo il club ha deciso di rendere disponibile l'Estádio do Dragão per allestire un ospedale da campo o un'area di sosta per il personale ospedaliero, al quale verranno forniti anche i pasti

L'emergenza Coronavirus ha fermato il calcio anche in Portogallo, dove Porto e Benfica stavano lottando per il titolo punto a punto. Proprio dai Dragões è arrivato un gesto di estrema importanza per la battaglia al COVID-19: stando a quanto riportato sul proprio sito ufficiale, il club ha deciso di rendere disponibile il suo stadio per allestire un ospedale da campo e/o un'area di sosta per il personale ospedaliero. Lo ha comunicato direttamente al direttore dell'Hospital de São João, a Oporto, preso purtroppo da assalto in queste ore. Il virus infatti si è abbattuto con forza sul Portogallo, dove il Governo ha decretato lo “stato di calamità” e ha ordinato l’isolamento sanitario del comune di Ovar, centro di circa 30mila abitanti. La situazione comincia a farsi preoccupante pure nello stato più a ovest della penisola iberica dove i casi totali di Coronavirus sono lievitati a più di 630. La curva è in aumento, la sanità ha bisogno di un aiuto e per questo la squadra più importante della regione ha deciso di dare il proprio contributo. Oltre ad aver messo a disposizione l'Estádio do Dragão, la dirigenza ha scelto di fornire un servizio alle persone che si rimboccano le maniche per contenere l’emergenza, fornendo loro - a partire da lunedì - anche i pasti

CALCIO: SCELTI PER TE