Lettera Ceferin-Agnelli: "Prematura e non giustificata la chiusura dei campionati"

coronavirus
©Getty

Lettera di Uefa ed Eca: "Completare le competizioni anche a luglio e agosto. Non ha senso assegnare ora i titoli nazionali, la chiusura anticipata dei campionati potrebbe pregiudicare l'iscrizione alle coppe europee"

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Uefa, Eca e leghe europee hanno inviato una lettera diretta a tutte le Federazioni, a tutte le leghe e a tutti i club d'Europa, firmata dai presidenti Ceferin, Agnelli e Olsson: "Qualunque decisione di sospendere i campionati sarebbe prematura e non giustificata. Siamo fiduciosi che il calcio possa ripartire nei prossimi mesi secondo le direttive delle Autorità. La decisione di sospendere i campionati potrebbe pregiudicare l’iscrizione alle coppe europee. E’ richiesto a tutte le Leghe - prosegue il comunicato -  di elaborare piani entro la metà di maggio per stilare un potenziale calendario con tutte le partite del calcio tra luglio e agosto, con la possibilità che la Champions e l’Europa League ripartano dopo i campionati stessi. Da parte nostra, fermare le competizioni è l’ultima spiaggia. Il dover completare la stagione, con risultati maturati sul campo sia il fine che tutti devono perseguire sino a quando è possibile, anche in una situazione senza precedenti come questa pandemia".

CALCIO: SCELTI PER TE