Morto a 57 anni Stephen Tataw, capitano del Camerun nel Mondiale di Italia '90

Calcio

L'ex calciatore era malato da tempo ed è scomparso nella mattinata di venerdì. A dare la notizia è stata la federazione camerunense. Tataw è stato il leader di quella squadra che fece la storia, battendo l'Argentina campione in carica all'esordio e fermandosi soltanto ai quarti di finale contro l'Inghilterra

Una brutta notizia colpisce il mondo del calcio e soprattutto la nazionale del Camerun: è morto all'età di 57 anni Stephen Tataw, storico capitano di quella squadra che stupì tutti al Mondiale di Italia '90. L'ex calciatore, di ruolo terzino destro, era da tempo malato ed è scomparso nella mattinata di venerdì a Yaoundè, come comunicato dalla Federazione camerunense.

approfondimento

Trenta foto cult a trent'anni da Italia '90

Tataw, che in carriera aveva giocato con le maglie del Tonnerre di Yaoundè e con quella del club giapponese del Sagan Tonsue, era il leader difensivo di quella squadra che fece sognare il mondo: il suo Camerun infatti, non solo battè l'Argentina di Maradona campione in carica all'esordio, ma arrivò fino ai quarti di finale, dove venne eliminato dall'Inghilterra. Era la squadra della mitica coppia d'attacco formata da Roger Milla (autore di 4 gol in 5 partite a 38 anni) e Francois Omam Biyik (giustiziere dell'Argentina nella prima gara di Italia '90) oltre che del portiere Thomas N'Kono, noto anche per la sua divisa colorata che è rimasta negli occhi di tutti gli spettatori di quel Mondiale. Quella del suo Camerun viene ricordata come la prima, grande affermazione del calcio africano in una competizione calcistica internazionale.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche