Supercoppa Europea con i tifosi, la decisione della Uefa

Calcio

Durante una videoconferenza con i 55 segretari generali la Uefa ha individuato quella che sarà la prima partita che vedrà il ritorno, seppur parziale, del pubblico sugli spalti: si tratta della finale di Supercoppa Europea del 24 settembre a Budapest. La decisione verrà ratificata nei prossimi giorni dal Comitato Esecutivo

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Sarà la Supercoppa Europea in programma il prossimo 24 settembre a Budapest la prima partita gestita dalla Uefa che vedrà il ritorno, seppur parziale (si parla del 30% del totale), dei tifosi sugli spalti. Questo quello che è emerso, e che verrà poi ratificato dal Comitato Esecutivo nei prossimi giorni, dalla videoconferenza in cui oggi la Uefa ha incontrato tutti i 55 segretari generali delle federazioni affiliate, per discutere i tempi e le modalità del possibile ritorno graduale dei tifosi alle partite. “I partecipanti alla videoconferenza hanno messo l’accento sulla necessità di adottare rigorose misure igienico-sanitarie per garantire innanzitutto la salute di tutti coloro che prendono parte alle partite prima di consentire il ritorno dei tifosi sugli spalti”, fa sapere la Uefa, che ha ipotizzato di utilizzare la Supercoppa UEFA come partita pilota per la quale potrebbe essere ammesso un numero ridotto di spettatori.

Il tema della quarantena

approfondimento

Ceferin: "Final 8? Difficile ripeterla in futuro"

 Altro tema caldo quello della quarantena per i giocatori impegnati nelle partite con la loro nazionale e che quindi potrebbero essere a rischio quarantena al loro ritorno nel paese di residenza. "Le federazioni sono state incoraggiate a rivolgersi ai loro governi per chiedere deroghe per giocatori e staff delle squadre (i cosiddetti corridoi internazionali già esistenti in diversi paesi). Il fatto che i giocatori saranno comunque regolarmente sottoposti ai test nell'ambito del protocollo globale UEFA Return to Play, dovrebbe garantire che tali deroghe non rappresentino alcun rischio per la società. E' stato anche sottolineato che tali corridoi internazionali semplificherebbero notevolmente l'organizzazione delle partite"

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche