Berlusconi ricoverato al San Raffaele: è positivo al coronavirus. "Condizioni confortanti"

coronavirus

Lo staff di Silvio Berlusconi fa sapere che il patron del Monza, risultato positivo al coronavirus, è stato ricoverato al San Raffaele di Milano a scopo precauzionale in seguito alla comparsa di alcuni sintomi. Secondo l'Ansa, la tac a cui è stato sottoposto avrebbe evidenziato una polmonite bilaterale allo stato precoce. Il professor Zangrillo: "Quadro clinico confortante"

CORONAVIRUS LIVE, TUTTE LE NEWS

Silvio Berlusconi è stato ricoverato all'ospedale San Raffaele di Milano per accertamenti, dopo essere risultato positivo al Covid-19. L’ex presidente del Milan è stato ricoverato a scopo precauzionale dopo la comparsa di alcuni sintomi. Come riporta una nota dello staff di Berlusconi, il quadro clinico non desta preoccupazioni. Il ricovero dell’ex premier in ospedale è avvenuto attorno alla mezzanotte di venerdì 4 settembre. Secondo fonti dell’Ansa, Berlusconi presenta alcuni sintomi legati al coronavirus che richiederebbero accertamenti.

Zangrillo: "Quadro clinico Berlusconi è confortante"

Il professor Zangrillo, primario del San Raffaele e medico di Sivio Berlusconi, ha fatto il punto sulle condizioni del presidente del Monza dopo il suo ricovero precauzionale: "Il tampone a cui è stato sottoposto Silvio Berlusconi il 2 settembre era programmato. Abbiamo rilevato una positività in un soggetto che ho definito  asintomatico. Nel volgere di qualche ora, nella giornata di ieri, in una situazione di assoluta tranquillità, ho ritenuto di fare una visita e nell'ambito di questa visita ho rilevato un blando coinvolgimento polmonare". Zagrillo ha proseguito: "Il ricovero di Silvio Berlusconi è stato necessario perché considerato paziente a rischio per l'età e le patologie pregresse. Ma la situazione è tranquilla e confortante. Non è intubato e respira autonomamente. Quando parlo di blando coinvoglimento polmonare parlo di una forma di infezione polmonare in una fase iniziale, una forma di infezione polmonare che è stata identificata nei tempi giusti, molto precocemente. Prevediamo che debba rimanere in ospedale per qualche giorno".

Ansa: inizio di polmonite bilaterale

Dopo il ricovero in ospedale Berlusconi ha effettuato alcuni esami, che hanno riscontrato una polmonite bilaterale allo stato precoce. Sarebbe questa, secondo quanto riporta l’Ansa citando fonti sanitarie, la diagnosi emersa dalla tac a cui è stato sottoposto l’ex presidente del Milan e che ha portato al suo ricovero precauzionale al San Raffaele.

Dall'isolamento domiciliare al ricovero

Prima del ricovero, Berlusconi si trovava in isolamento domiciliare ad Arcore da mercoledì 2 settembre, dopo essere risultato positivo al Covid-19. Nel tardo pomeriggio di giovedì 3 settembre era intervenuto telefonicamente a un convegno spiegando di stare "abbastanza bene", di non avere più febbre e dolori. Qualche ora più tardi, però, è stato deciso il ricovero al San Raffaele, dove è arrivato nella notte accompagnato in macchina dalla sua scorta. L'Ansa specifica che il patron del Monza camminava senza fatica e che adesso si trova in una stanza isolata del padiglione Diamante, un settore dedicato ai pazienti solventi, dove è stato ricoverato anche in altre occasioni.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche