Maradona, ematoma cerebrale: sarà operato d'urgenza nella notte. Le news

Argentina
©Getty

L’allenatore del Gimnasia La Plata verrà trasferito in elicottero a Buenos Aires e operato al cervello per rimuovere un coagulo di sangue causato da un ematoma cerebrale, generatosi dopo una caduta dell'ex numero 10 del Napoli nei giorni scorsi. Ieri era stato ricoverato in una clinica di La Plata per dei controlli dopo aver accusato uno stato di spossatezza prima della sfida con il Patronato Parana, mentre riceveva un omaggio per i suoi 60 anni da poco compiuti

MORTO DIEGO ARMANDO MARADONA: LE NEWS LIVE

Nella serata italiana di lunedì la notizia, rilanciata dai media argentini, del ricovero per dei controlli dopo un senso di spossatezza accusato in occasione della celebrazione per i suoi 60 anni nello stadio del Gimnasia La Plata prima della sfida al Patronata Parana. Poi le parole del medico che escludevano ogni ipotesi legata al coronavirus e le indiscrezioni di Olè, uno dei principali quotidiani argentini, che riferivano di uno stato di depressione. Alla fine, però, sembra essere ben più serio il problema di Diego Armando Maradona, che nelle prossime ore, sempre da quanto riferiscono dal Sud America, sarà operato d'urgenza presso la clinica Olivos di Buenos Aires alle ore 20 argentine (l'una di notte in Italia) per un ematoma subdurale, un versamento di sangue legato solitamente a un trauma cranico (Maradona è caduto sbattendo la testa nei giorni scorsi) che ha creato un coagulo di sangue nella parte sinistra del cervello dell'ex numero 10 del Napoli. Maradona, che ha passato la notte in una clinica di La Plata dove era stato ricoverato per sottoporsi a diversi controlli che non hanno comunque evidenziato valori anomali, verrà trasferito in aereo nella capitale argentina e subirà un intervento certamente delicato ma non complicatissimo, come da rassicurazioni rilasciate al figlio dai medici che lo opereranno. 

La clinica di La Plata dove è stato ricoverato Maradona - ©Getty

Il manager Ceci: "Coagulo legato a una caduta"

Poco dopo l'uscita della notizia la conferma dalle parole del suo manager, Stefano Ceci: “Diego era stato ricoverato perché non era in buone condizioni. Camminava a fatica, il colorito non era buono. Da li il ricovero in ospedale, dove gli è stata riscontrata anemia e disidratazione. Gli esami di approfondimento hanno evidenziato un coagulo dovuto ad una caduta. Sará accaduto dopo l’assunzione dei suoi ansiolitici che gli servono per dormire e che lo portano ad essere disconnesso. Ha sofferto la situazione mondiale legata al Covid, chiuso da febbraio in Argentina. L’intervento avrà luogo tra poco”

Dottor Luque: "Intervento di routine, Diego è calmo e lucido"

Ad operare Maradona sarà il dottor Luque, che ha spiegato la situazione all’ex numero 10, cosciente quando è stata presa la decisione. Lo stesso Luque ha poi spiegato: "Diego è lucido, è d'accordo con l'intervento, gliel'ho spiegato. È molto calmo. È un intervento di routine. La maggior parte dei pazienti che hanno questo ematoma sono anziani. Le prospettive non sono cambiate. Diego rimane lo stesso. Continua con la stessa condizione clinica, con una causa più specifica”

©Getty

Il malessere durante la celebrazione per i suoi 60 anni

vedi anche

Diego, la più venerata tra le divinità da stadio

I primi segnali di un malessere di Maradona erano sopraggiunti venerdì, quando, prima della partita del suo Gimnasia La Plata col Patronato Parana, aveva ricevuto un omaggio per i 60 anni appena compiuti. In quell'occasione, Maradona aveva ricevuto una targa dal presidente del suo club, Gabriel Pellegrino, dal presidente della lega Marcelo Tinelli e dal presidente federale Claudio Tapia, ma poi era apparso visibilmente debilitato, aveva difficoltà a muovere il braccio sinistro ed è stato costretto a ricevere aiuto per camminare. Nel pomeriggio argentino di oggi, poi, la decisione presa di concerto insieme ai suoi medici di farsi ricoverare, non in urgenza, per capire meglio quale potesse essere la causa del problema. 

Maradona, visibilmente sofferente, viene aiutato a camminare subito dopo la festa per i suoi 60 anni prima della partita tra il Gimnasia La Plata e il Patronato Parana - ©Getty

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche