Morimoto arrestato in Paraguay: l'ex Catania accusato di omissione di soccorso

paraguay
morimoto

L'ex attaccante del Catania è stato coinvolto in un incidente in Paraguay ed è stato arrestato per omissione di soccorso. Successivamente, una volta bloccato dalla polizia, è risultato anche positivo all'alcoltest. Era in attesa dell'esordio con il Club Sportivo Luqueño, sua nuova squadra

Takayuki Morimoto, tra il 2006 e il 2013, ha vissuto una lunga esperienza in Italia, giocando con le maglie di Catania e Novara. L'attaccante giapponese classe 1988 ha da poco firmato con il Club Sportivo Luqueño, squadra paraguaiana con cui attendeva di esordire. Morimoto, però, prima del calcio, dovrà ora pensare a difendersi da una pesante accusa ricevuta per omissione di soccorso. Il giocatore, infatti, è stato arrestato dopo un brutto incidente che ha coinvolto la sua auto e un motociclista. Dopo l'impatto, il giapponese non si è fermato per prestare soccorso all'altra persona e successivamente, una volta bloccato dalla polizia, è risultato anche positivo all'alcoltest, con un tasso di 0.41mg. Nessuna vittima, solo degli evidenti danni all'auto del calciatore e alla moto. Ma Morimoto ora dovrà attendere il giudizio delle autorità paraguaiane. L'ambasciata giapponese ha aggiunto che il giocatore è stato rilasciato su cauzione e i media locali hanno raccontato che lo stesso si è reso disponibile a pagare le spese mediche per il motociclista e per la riparazione della moto. 

La carriera di Morimoto

leggi anche

Ricordate Morimoto? Papu: "Puzzava d'aglio, ma..."

Dopo gli inizi in Giappone con la maglia del Tokyo Verdy, l'attaccante classe 1988 è stato portato a sorpresa in Italia dal Catania. In quell'esperienza collezionò 98 partite, segnando 20 reti e fornendo 7 assist. Sei anni e mezzo tra l'estate del 2006 e il gennaio del 2013, intervallate da una stagione in prestito al Novara con 18 presenze e 4 gol in Serie A. Nel 2013 s'interruppe l'avventura italiana di Morimoto che, dopo una parentesi all'Al-Nasr, è ritornato in patria per giocare con JEF United, Kawasaki Frontale e Avispa Fukuoka. Nell'ottobre del 2020 la decisione di lasciare nuovamente il Giappone: prima per giocare in Grecia con l'AEP Karagiannia, poi in Paraguay con il Luqueño. Un'avventura, quest'ultima, che potrebbe essere finita ancor prima di iniziare a causa dei problemi con la giustizia per quest'incidente. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche