Draghi, cosa ha detto in conferenza su news, colori delle regioni, decreto e vaccini

COVID
©Getty

Asili nido, scuole elementari e prima media riaperte anche in zona rossa. Una norma ad hoc contro operatori sanitari che non si vaccinano. Sono alcune delle decisioni che il presidente del Consiglio Mario Draghi ha annunciato nel corso di una conferenza stampa. Il decreto legge con le nuove misure arriverà in Consiglio dei ministri nella prossima settimana, dopo l'incontro con le regioni

DRAGHI, LA CONFERENZA DELL'8 APRILE IN DIRETTA

1 nuovo post
SI E' CONCLUSA LA CONFERENZA STAMPA DI MARIO DRAGHI
- di luca.cassia

Draghi: "Faremo decreto su dati disponibili oggi"

"Faremo un Decreto sulla base dei dati disponibili oggi. Non escludo cambiamenti in corso: la situazione è così complessa che va monitorata giorno per giorno, settimana per settimana"
- di luca.cassia

Draghi: "Eurobond vanno fatti insieme"

"Gli eurobond vanno fatti insieme, ci si arriva quando vogliono arrivarci tutti. Dobbiamo avere questa convinzione generale nell'utilità dello strumento come passo fondamentale, siamo lontani e non posso fare una previsione. E' importante ripetere le cose: il pericolo è che certi messaggi spariscano. Poi ci si ingegna a cercare altre risposte non rilevanti"
- di luca.cassia

Draghi: "Scostamento bilancio a metà aprile"

"Parleremo dell'entità dello scostamento di bilancio a metà aprile, determineremo le categorie più colpite in passato e nel presente"
- di luca.cassia

Draghi: "Decisivi stimoli prossimi sei mesi"

"Il futuro del post pandemia? E' vicino e non lontano: la nostra capacità produttiva è proseguita con protocolli particolari. C'è tanta gente che continua a lavorare e produce. Il passo fondamentale per pianificare il futuro, prima degli investimenti, è fare una politica economica ben disegnata per i prossimi sei mesi. Vale per l'Italia ma anche per l'Europa: questo riguarda la quantità di stimolo che riusciremo a iniettare nell'economia attraverso gli investimenti. La composizione dei mezzi è essenziale, da impiegare in modo tale che costruiscano il nostro futuro. E servirà creare posti di lavoro perché ci sarà un aumento della disoccupazione. Dobbiamo attuare il vecchio che va bene e aprire il nuovo che va bene"
- di luca.cassia

Draghi: "Accordi per produzione vaccini in Italia"

"Ci sono vari accordi per la produzioni di vaccini in Italia, come nel caso di Pfizer in una sede lombarda. Servono tre o quattro mesi per averlo a disposizione". Speranza: "Puntiamo sul vaccino ReiThera che ha avuto un investimento in termini di capitale pubblico. Siamo fiduciosi che da autunno sarà a nostra disposizione"
- di luca.cassia

Draghi: "Dati dosi vaccino su sito Presidenza"

"Sulle dosi del vaccino, tutto è pubblicato sul sito della Presidenza e chiunque può accedere per Regioni, categorie di età e tipologie di personale. Tutto questo potrà essere verificato". Speranza: "Gli ultimi due giorni segnalano una crescita significativa, 238mila somministrazioni due giorni fa e 243mila ieri. Sono numeri che vogliamo crescano in maniera significativa con le nuove dosi in arrivo. Entro fine marzo aspettiamo altre 4 milioni di dosi. Per il secondo trimestre almeno 50 milioni di dosi, 80 per il terzo"
- di luca.cassia

Draghi: "Ottimismo al futuro in tema vaccini"

"Ci sarà tempo e modo di accertare le responsabilità, per il futuro occorre contrattare tutti insieme e avere un'attenzione internazionale. Ci sono 55 siti nuovi in Europa per la produzione di vaccini. Dobbiamo guardare con ottimismo al futuro riguardo ai vaccini. Le scelte dei governatori andranno riconsiderate sull'obiettivo della scuola in presenza come obiettivo primario della politica di governo"
- di luca.cassia

Speranza: "Lazio zona arancione da martedì"

"Riguardo alla task force, niente è obbligatorio tra Stato e Regioni. Se ci sono le task force, che siano adeguate e pronte a fare il lavoro per cui sono state costituite. Speranza: "Sulle ordinanze, è chiaro che ci saranno Regioni che potranno passare a rossa o arancione come nel caso del Lazio, che ha avuto mgilioramenti e da martedì sarà arancione"
- di luca.cassia

Draghi: "Blocco totale interrompe produzione vaccino"

"La richiesta di un nuovo metodo di distribuzione dipende dal fatto che, in origine, i vari tipi di vaccino furono ordinati dai vari Paesi. La distribuzione avviene in base alla popolazione, ma chi ha fatto l'ordine era libero di scegliere più AstraZeneca, Pfizer e così via. Alcuni Paesi hanno deciso di dare molta più importanza ad AstraZeneca, forse perché costava meno. Bisogna decidere i criteri in base ai quali verranno divise le distribuzioni. Il blocco totale interrompe la produzione del vaccino e innesca tensioni politiche. Non ci dobbiamo arrivare e non ci arriveremo"
- di luca.cassia

Draghi: "Blocco esportazioni condiviso da Consiglio Europeo"

"Il blocco delle esportazioni è completamente condiviso dal Consiglio Europeo: se hanno il consenso si prendono, il veto di un solo Paese lo blocca. Ne usciamo con la produzione dei vaccini, è l'unica cosa che ci porterà fuori dalla pandemia e restituirà fiducia a tutti. Il lungo periodo di contenimento ha provocato una perdita d'interesse nell'attività, nel lavoro e nel futuro"
- di luca.cassia

Draghi: "Chiusure dipendono dai dati"

"La chiusura o meno dipende dai dati che vediamo. Dopo un anno sappiamo di più su fonti e posti di contagio: le misure dimostrano che non sono campate per aria. E' desiderabile riaprire: la decisione dipende esclusivamente dai dati che abbiamo a disposizione"
- di luca.cassia

Draghi: "Risposta Regioni è stata positiva"

"Non si può raggiungere un successo senza collaborazione tra Stato e Regioni. Il criterio dell'età nelle vaccinazioni è che si vedono categorie, vaccinate prima, senza essere più esposte o fragili degli ultra-ottantenni. La risposta delle Regioni è stata ampiamente positiva. Ci sarà un incontro settimana prossima, bisogna lavorare tutti insieme. Si andrà avanti in questa direzione"
- di luca.cassia

Draghi: "Apertura fino a prima media in zona rossa"

"Le scuole riapriranno fino alla prima media, in alcuni casi sarà possibile effettuare dei test. Le decisioni prese nell'ultima cabina di regia hanno portato ad una diminuzione del tasso di crescita dei contagi. Il resto della situazione rimane critica e preoccupante: la volontà complessiva della cabina di regia era che in caso di spazio l'avremmo destinato alla scuola fino alla prima media. Più si alza l'età scolastica, più le attività aumentano. Gli altri provvedimenti restano fermi. Senza restrizioni, le scuole restano un punto di contagio. Speranza: "Le misure delle ultime settimane dimostrano un primissimo segnale di rallentamento del contagio"
- di luca.cassia

Draghi: "Con Biden aria nuova rapporto Usa-Ue"

"L'intervento di Biden è stato molto importante: ha portato aria nuova, fresca, nel rapporto tra Stati Uniti ed Unione Europea. Biden ha riaffermato che il pilastro della politica estera americana è l'Unione Europea. Ha inoltre insistito molto sul tipo di rapporto con gli altri Paesi, in primis Russia e Cina. La competizione è benvenuta oltre alla franchezza. In merito alla Turchia, ha detto che ci sono differenze fondamentali su alcuni valori. C'è stata soddisfazione da parte dell'Unione Europea per il dialogo ripreso"
- di luca.cassia

Draghi: "Sanzioni per operatori sanitari non vaccinati"

"Il Governo intende intervenire in merito agli operatori non vaccinati a contatto con i malati. La forma di questo provvedimento è da valutare. Così il Ministro Speranza: "L'adesione del personale sanitario è stata rilevante, questo va riconosciuto e stiamo valutando l'intervento con una norma"
- di luca.cassia

Draghi: "Aspettiamo Ema e Aifa"

"C'è in gioco la salute degli individui, dobbiamo sempre cercare il coordinamento europeo e rafforzarlo. Starei attento a stipulare contratti: la presidente della Commissione ha messo in luce come nel caso dello Sputnik. E' un vaccino con due dosi, come altri, ma l'Ema sta facendo una review delle parti componenti attesa non prima di 3-4 mesi. Sarebbe quindi disponibile nella seconda parte dell'anno"
- di luca.cassia

Draghi: "Blocco export vaccini con non rispetto contratti"

"Il criterio enunciato dalla Commissione è in parte una modifica del criterio precedente: l'unico requisito che bloccasse le esportazioni di un certo vaccino era che la società in questione, AstraZeneca, non avesse rispettato i contratti. Ieri questo criterio è stato allargato con le parole proporzionalità e reciprocità. La Comissione pensa che si potrebbe bloccare l'esportazione di un certo vaccino. Alcune componenti del vaccino sono prodotte negli Stati Uniti, come nel caso di Pfizer"
- di luca.cassia
INIZIA ORA LA CONFERENZA STAMPA DI MARIO DRAGHI
- di luca.cassia

Ansa: dal 7 aprile ancora spostamenti bloccati

Le indiscrezioni sulle nuove misure decise nel corso della cabina di regia. Secondo l’Ansa è stato “investito” tutto sulla scuola per le riaperture possibili in questo momento. Prevale fino a fine aprile la linea dura, con blocco degli spostamenti e chiusura di bar e ristoranti. Nell'incontro i rappresentanti del Cts Silvio Brusaferro e Franco Locatelli avrebbero ribadito la gravità dei dati e la necessità di confermare le chiusure per evitare una risalita della curva epidemiologica. Restano "sospese" le zone gialle, dunque non riaprono neanche a pranzo i ristoranti e per ora non riprendono l'attività neanche cinema, teatri o palestre. Per tutte le attività chiuse arriveranno - secondo quanto confermato nella riunione - nuovi rimborsi e sostegni, finanziati dalla richiesta di un nuovo scostamento di bilancio intorno al 10 aprile. La scadenza del decreto è stata fissata al 30 aprile anche perché in quella data scade lo stato d'emergenza
 
- di Redazione SkySport24

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport