Infantino contro i club della Superlega: "Le società pagheranno le conseguenze"

superlega

Gianni Infantino, presidente della Fifa, è intervenuto al Congresso Uefa con un discorso molto emotivo durato 13 minuti: "Condanno fortemente la creazione di una Superlega. Le società devono prendersi le loro responsabilità: o sono dentro o sono fuori, non possono fare un po’ e un po’. C'è molto da buttare via per un gioco finanziario a breve termine. Ho giocato nella categoria più bassa della Svizzera, non potevo essere retrocesso, ma avevo il sogno di essere promosso"

SUPERLEGA, TUTTE LE NOTIZIE LIVE

La scissione della Superlega potrebbe rappresentare un crocevia storico. A Montreux, in Svizzera, si sono riuniti i vertici del calcio in occasione del Congresso Uefa. Il primo a intervenire è stato Gianni Infantino, presidente della Fifa, che si è subito scagliato contro la nascita della Superlega: "Voglio essere estremamente chiaro: la Fifa è un’organizzazione costruita sui valori, i veri valori dello sport. Come Fifa non possiamo che fortemente condannare la creazione di una Superlega, che è un qualcosa di chiuso, che è una fuga dalle attuali istituzioni calcistiche. Non c’è nessun dubbio che la Fifa disapprovi questo progetto".

"Scissione da tutte le associazioni"

la guida

Superlega: cos'è, quando parte, chi ci giocherà

Il discorso di Infantino dal palco del Congresso Uefa è molto emotivo. Dura in totale 13 minuti, in cui conferma il pieno sostegno alla Uefa: “La Superlega è una vera scissione da tutte le associazioni. Da parte nostra c’è il pieno supporto alla Uefa, alle federazioni europee, ai calciatori e ai tifosi. Ho giocato nella categoria più bassa della Svizzera, non potevo essere retrocesso, ma avevo il sogno di crescere, di essere promosso, sognavo di fare come Paolo Rossi nella finale della Coppa del Mondo. Ho passato 16 anni in Uefa a difendere i valori e a lavorare per la crescita del calcio. E adesso cosa succede? Le società devono prendersi le loro responsabilità: o sono dentro o sono fuori dal sistema, non possono fare un po’ e un po’… Il calcio è speranza, la nostra responsabilità è che la speranza diventi concreta. Ci vuole sempre rispetto nell’interesse nazionale, europeo e mondiale".

"Gioco finanziario a breve termine"

leggi anche

Perez: "La Superlega nasce per salvare il calcio"

Infantino non specifica quali saranno le conseguenze per i club che parteciperanno alla Superlega, ma chiarisce da subito che saranno presi dei provvedimenti per le società della scissione: "Se alcuni ‘eletti’ scelgono di andare per la loro strada devono pagare le conseguenze delle proprie scelte. Sono responsabili delle loro scelte. Concretamente vuol dire, siete dentro o siete fuori? Non si può stare a metà. Pensateci bene, tutti devono pensarci. C'è molto da buttare via per un gioco finanziario a breve termine di qualcuno. Le persone devono pensare davvero attentamente, devono assumersi la responsabilità".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport