Fifa, il presidente Infantino: "Israele ospiti Mondiali 2030 con gli Emirati Arabi"

L'IDEA
fifa_israele_tifosi_bandiera_getty

Durante la visita ufficiale a Gerusalemme, il presidente della Federcalcio mondiale ha lanciato la proposta a un anno dalla firma degli Accordi di Abramo: "Nulla è impossibile, occorre pensare in grande"

Israele potrebbe ospitare insieme a Paesi della regione, fra cui gli Emirati Arabi, i Mondiali di calcio del 2030. Questa l'idea che il presidente della Fifa, Gianni Infantino, ha ipotizzato con il premier israeliano, Naftali Bennett, in un incontro - il primo tra i due - avvenuto a Gerusalemme.

Al centro il preidente della Fifa, Gianni Infantino, con Sylvan Adams (uomo d'affari israeliano-canadese) e Steve Mnuchin (ex segretario al tesoro Usa) - ©Getty

Gli "Accordi di Abramo"

Infantino si trova in Israele per partecipare ad alcune iniziative per la celebrazione a un anno dalla firma degli "Accordi di Abramo". All'incontro fra Infantino e Bennett hanno partecipato anche l'ex ambasciatore americano in Israele, David Friedman e l'ex segretario al tesoro Usa Steven Mnuchin. 

"Perché non sognre in grande?"

"Perché non sognare una Coppa del Mondo in Israele e nei Paesi vicini? Con gli 'Accordi di Abramo', perché non organizzarli qui assieme agli altri Paesi del Medio Oriente e i palestinesi?", ha detto il numero uno della Fifa, che poi ha aggiunto: "Niente è impossibile, dobbiamo pensare in grande. Oggi ospitare un Mondiale è un'avventura molto grande, è qualcosa di più di un evento sportivo".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche