Coppa d'Africa, Tunisia-Mali: l'arbitro fischia prima la fine. Ricorso in vista

coppa d'africa
©Getty
mali_getty

Episodio surreale nel finale del match della fase a gironi di Coppa d'Africa tra Tunisia e Mali: l'arbitro zambiano Janny Sikazwe fischia la fine quando il cronometro segna 85:06. Le proteste della Tunisia (che era sotto 1-0) lo convincono a riprendere il gioco ma il triplice fischio definitivo arriva ancora in anticipo, a 17 secondi dal 90°. Tunisini increduli e inferociti, la federazione farà ricorso

E' destinata a fare il giro del mondo la "follia" dell'arbitro zambiano Janny Sikazwe, designato per il match Tunisia-Mali (gruppo F della fase a gironi della Coppa d'Africa 2022 in corso in Camerun). La sfida è terminata con la vittoria del Mali, che sblocca il risultato su rigore con Ibrahima Kone al 48' e conserva il vantaggio grazie alla parata di Ibrahim Mounkoro che al 77' ipnotizza Wahbi Khazri dal dischetto. 

L'arbitro fischia la fine in anticipo... per due volte

Sul risultato di 1-0 per il Mali, quando il cronometro segna 85:06 l'arbitro stupisce tutti decretando la fine. Il suo triplice fischio lascia tutti perplessi, ma le proteste dalla panchina della Tunisia (e il probabile richiamo dal Var) convincono il direttore di gara a far proseguire il gioco. La Tunisia può quindi giocarsi le sue chance per riagguantare il pareggio e un fallo del maliano El Bilal Toure all'88' sembra proprio riaprire il match in vista del consistente recupero previsto. Invece, con 17 secondi di anticipo rispetto allo scoccare del 90°, l'arbitro torna a fischiare, questa volta definitivamente, tra le proteste della panchina tunisina. I tifosi maliani, al contrario, si scatenano in una festa manifestando gratitudine per la gentile concessione. Difficile pensare che Janny Sikazwe possa continuare a fischiare in Camerun. Ancora meno in Tunisia.

La Tunisia farà ricorso

Quando negli spogliatoi si è paventata l'idea di tornare in campo per 3 minuti, la Tunisia si è rifiutata di rientrare. Farà ricorso per errore tecnico. Il triplice fischio anticipato (per due volte) risulta incomprensibile anche perché nel secondo tempo ci sono state tre sostituzioni da parte della Tunisia e ben 5 (in tre slot) da parte del Mali. Oltre a un cartellino giallo al 47', un'espulsione e tre interventi all'on field review.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche